Vaccinazioni, Trani verso un nuovo hub: stadio o via Grecia

I locali al di sotto della tribuna dello stadio comunale, oppure quelli ancora inutilizzati al piano terra dello stabile di via Grecia, che nelle unità immobiliari adiacenti e superiori ospita 23 famiglie

È in uno di questi due luoghi che dovrebbe sorgere il nuovo hub vaccinale di Trani, dopo la chiusura di quello presso il palazzetto dello sport Tommaso Assi e il ritorno presso l’ex ospedale pediatrico di corso Imbriani e via Baldassarre.

Qui il servizio procede senza soluzione di continuità, ma con slot prenotabili che si esauriscono in tempi rapidissimi.

Nei prossimi giorni il sindaco, Bottaro condurrà il direttore generale, Alessandro Delle Donne, presso le strutture precedentemente citate: «Le avevamo indicate già prima di uscire dal palazzetto. Noi le metteremo a disposizione entrambe, poi sarà la Asl a scegliere quella più confacente alle sue esigenze».  

4 Commenti

  1. Sbrigatevi. Vi rendete conto che la 3° dose è per persone molto anziane a cui la vostra lentezza potrebbe essere fatale. A che punto è poi la possibilità tanto ventilata e strombazzata di poter fare la 3° dose presso gli studi dei medici di famiglia ? Ma vi rendete conto della vostra incapacità ad agire con urgenza ?

  2. E’ una vera caricatura: chi non sa niente, chi dice vai all’ufficio d’igiene, l’ufficio d’igiene dice vai dal medico curante questi ultimi dicono non ci hanno detto niente…
    Di certo ci sono disabili gravi, caregiver e anziani con patologie serie che ad 8 (OTTO) mesi dalla seconda dose non sanno ancora a chi rivolgersi.
    Mi piacerebbe sapere se tutto ciò è normale.

  3. “…le avevamo indicate prima di lasciare il palazzetto…” ma come al solito ci siamo ridotti all’ultimo perché siamo previgenti…bugiardi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui