Vaccinazioni straordinarie a Trani, oggi si chiude. Ieri 265 dosi

«La Pasqua insegna che la vita deve ripartire. E ripartirà per tutti. Auguri Trani». Così il sindaco, Amedeo Bottaro, a margine dela prima giornata di vaccinazioni straordinarie in corso di svolgimento a Trani.

Infatti, il palazzetto dello sport Tommaso Assi, ridenominato Palasalute, sarà l’hub vaccinale per tutta la provincia di Bat anche nella giornata di oggi, lunedì 5 aprile, per tutti coloro che prestano assistenza e cure a minori in stato di disagio. Ieri si sono sottoposti alla profilassi 265 persone.

La sessione straordinaria de «La Puglia ti vaccina» è dedicata a genitori, tutori, affidatari, caregiver e familiari conviventi di minori di 16 anni (nati dopo il primo gennaio 2005) con disabilità grave ai sensi della legge 104 del 1992.

Chi intenda vaccinarsi deve avere maggiore età e non trovarsi in condizione di fragilità. Il vaccino somministrato sarà AstraZeneca.

Gli ingressi sono scaglionati in base all’iniziale del cognome della persona con disabilità di cui ci si prende cura: oggi, lunedì 5 aprile, dalle 8.30 alle 12.30, cognomi M-Z.

Per la vaccinazione occorre portare con sé un documento d’identità valido, la tessera sanitaria e un documento che attesti la disabilità grave della persona assistita o, in alternativa la dichiarazione sostitutiva, possibilmente già compilata. È consigliato anche stampare e compilare, se possibile, il modulo di consenso informato.

L’iniziativa è un’opportunità di vaccinazione ulteriore rispetto alla modalità già nota per questa categoria, ovvero la somministrazione da parte dei medici di medicina generale.