Uno spicchio di Trani nella finale dei Soliti ignoti: Donatella porta «La giara» alla ribalta d’Italia

C’è stato uno spicchio di Trani nella puntata finale dei soliti ignoti, valida per l’assegnazione dei biglietti vincenti della Lotteria Italia.

pubblicità

Infatti ieri sera, nella popolare trasmissione televisiva condotta da Amadeus su Rai1, l’ignoto numero 8 è stata la signora Donatella Boccasile, titolare insieme con suo marito Mario del ristorante La giara, in piazza XX Settembre.

La presenza di cinque personaggi famosi prima di lei, fra cui Gigi D’Alessio, Francesca Chillemi con Pierpaolo Spollon, Alessia Marcuzzi, Stefano Fresi con Max Tortora e Lillo, ha permesso ad una brava e puntuale concorrente altrettanto famosa, Antonella Clerici, di compiere un percorso netto grazie al quale è arrivata all’ottavo ignoto, vale a dire la commerciante tranese, dopo averle già azzeccate tutte e quindi con la sola necessità di formalizzare il fatto che «ha un ristorante».

Per la cronaca la Clerici, anche grazie ai suggerimenti degli altri ospiti illustri della trasmissione, ha anche indovinato il parente misterioso e portato a casa, in beneficenza, 100.000 mila euro.

Quanto a Donatella, ha potuto comunque mostrare la foto di se stessa accanto ad uno dei tavoli del suo locale e rispondere alla domanda interessata di Gigi D’Alessio se il suo ristorante fosse vicino alla cattedrale, replicando che invece «si trova di fronte alla stazione», e dunque lasciando comprendere a tutti, pur non potendo comunicare il nome dell’attività, che si trattasse proprio della popolare Giara.

Per la cronaca, i cinque massimi premi della lotteria d’Italia sono andati a Bologna (il primo da 5 milioni ), i successivi tre fra Roma e la sua provincia ed il quinto a Parma.

La Puglia ha dovuto accontentarsi, si fa per dire, di biglietti di terza categoria da 20.000 euro venduti ad Adelfia, Lecce, Bari (2) e Cerignola.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.