Università della Terza Età, la poesia che ci rende liberi

Si è tenuto lo scorso 15 novembre, presso la Biblioteca Comunale Giovanni Bovio di Trani, l’interessante incontro tematico «EMOZIONI… IN POESIA» promosso dalla UNITRE di Trani e dall’ Assessorato alle Culture della Città, è stato un bellissimo pomeriggio coordinato dalla Prof.ssa Raffaella Magliocca, già docente di Lingua Francese, che nell’ambito dei corsi promossi dalla Università della Terza Età ne conduce uno legato proprio alla poesia creativa ed alla libera espressione artistica dei partecipanti il cui entusiasmo e coinvolgimento, ha convito sia la prof.ssa Migliocca che il Presidente dell’UNITRE Prof. Gaetano Attivissimo ad organizzare l’incontro che ha visto esibirsi in veste di poeti: Angelo Raucci, Lucia Abbattista, Manuella Forlè, Maria Tedeschi e Michele De Stefano che ha anche accompagnato, con la sua chitarra, alcuni momenti di poesia.

pubblicità

Sono parecchi anni che con la UNITREha detto la Magliocca ho organizzato eventi di questo genere, l’ultimo lo scorso 08 marzo in occasione della Festa della Donna. Il mio intento è sempre quello di aiutare le persone ad esprimersi in versi, anche quelle più timide, e chi già scriveva a manifestarsi, tutti attenti anche alla lettura e ad ogni parola che all’interno di una poesia diventa dono. Per ciò che riguarda i contenuti c’è da dire che i temi sono sempre libera , perché la poesia è libera, spaziando da espressività di tipo affettivo e ricordi, a temi anche di carattere filosofico”.

È solo il primo di una serie di appuntamenti di un percorso che sarà di approfondimento, di condivisione e di introspezione, tutti obiettivi a cui tenderanno gli incontri culturali, come quello di «EMOZIONI… IN POESIA» che con parole e musica, elementi tra loro indissolubili, raccontano cammini fatti di esperienza ed emozioni che si intrecciano per intercettare quel senso profondo della vita percepibile ad ogni età.

La partecipazione all’incontro ha soddisfatto i responsabili della Università della Terza Età che, dopo la pausa pandemica, hanno potuto riaprire i battenti con i già avviati e diversificati corsi che quest’anno si tengono presso la Scuola “E. Baldassarre”, in piazza Dante, grazie alla sensibilità del suo Dirigente Marco Galliano. Soddisfatta anche la Dr.ssa Daniela Pellegrino, Responsabile della Biblioteca Giovanni Bovio, della collaborazione con l’Università della Terza Età e della sinergia creatasi con l’Assessorato alle Culture : La varietà delle tematiche proposte dall’UNITRE, davvero apprezzabile lo spirito di iniziativa del Prof. Attivissimoha detto la Pellegrinoci permettono di ampliare l’offerta e farci scoprire a nuovi utenti, in particolar modo agli anziani, che già fruiscono di servizi, in special modo quelli della emeroteca; la Biblioteca comunale si propone quindi come un contenitore non solo di libri e luogo di studio, ma anche come uno spazio urbano in grado di favorire un apprendimento interattivo e nuove socialità”.

Nel video servizio le interviste a Raffaella Magliocca e Daniela Pellegrino

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.