«Ulivart», solo emozioni quando le immagini di Fred Di Girolamo incontrano la poesia di Mimmo Verrigni

Da non perdere la mostra che si è inaugurata in Villa Comunale lo scorso 21 gennaio, sarà fruibile fino al 5 febbraio presso lo Chalet, perché è un appuntamento, un percorso emozionale tra 13 scatti fotografici dell’artista francese Fred di Girolamo e 13 liriche del poeta e scrittore tranese Mimmo Verrigni, avente come tema e unico protagonista l’albero di ulivo, simbolo della nostra Puglia: l’albero dell’ulivo. Una mostra che è il frutto dell’incontro di due artisti, molto diversi tra loro, con un unico desiderio comune, quello di poter condividere le loro emozioni e l’amore per la natura attraverso le immagini e le parole. Nasce con questa collaborazione, il tentativo di una simbiosi tra due arti messe a servizio della natura e della sua straordinaria bellezza. Si fondono così, l’occhio artistico del fotografo Fred con il racconto e la visione in versi del poeta e scrittore Mimmo, sensibile narratore dell’anima. La mostra è stata allestita nell’ambito degli eventi “Trani t’incanta” organizzati dalla Amministrazione Comunale, presente il V. Sindaco Fabrizio Ferrante, in collaborazione con l’Associazione FORME di Trani, presente alla inaugurazione la Presidente Elena Brulli.

pubblicità

L’arte fotografica quindi con il suo formidabile potere di intrappolare e immortalare: momenti di vita, panorami naturali, architetture, oggetti e tutto ciò che trasmette ed esprime emozioni, fascino e bellezza, in questa mostra incontra e si fonde con la poesia: l’occhio osserva le immagini, la mente viene invasa dalle parole mentre l’anima gioisce, dandoci così modo di conservarne un indelebile ricordo.

Fred Di Girolamo. Italo-francese, nasce a Parigi il 13 luglio 1975, dove vive tutt’oggi. È un fotografo formatosi presso la Ce3p di Parigi, ha lavorato con importanti studi fotografici della Capitale francese estendendo la sua collaborazione con significativi progetti fotografici e documentari. Appassionato da sempre della natura e in particolar modo del mare, è stato autore ed esecutore di numerosi progetti, narrando, con la sua videocamera, le meraviglie dei fondali egiziani e la loro incantevole barriera corallina e anche il “mistero del deserto”, elementi perennemente minacciati dalla mano irriguardosa dell’uomo. Ha partecipato al Salone Internazionale della Foto d’Arte “Fotofever 2018” svoltosi presso il Carrousel du Louvre a Parigi. Irriducibile esploratore, animato in questa fase della vita dalla voglia e dal desiderio di scoprire le sue origini italiane, compie parecchi viaggi in Puglia riscoprendo così, un amore naturale e viscerale per questa terra con una particolare e irresistibile attrazione verso gli alberi di ulivo, che ritiene siano in assoluta sinergia con la falesia delle coste a picco sul mare che caratterizzano questa terra. Durante la pandemia del covid-19, realizza un servizio fotografico di ben 100 scatti, per le vie della sua città, immortalando: monumenti, palazzi, strade, viali e piazze deserte a testimonianza del momento storico di confinamento vissuto dall’intera umanità. Questo servizio fotografico, a luglio 2020 si tramuta in un libro illustrato per la Kong Factory dal titolo: “PARIS LOCKDOWN”. A novembre 2021 esce un nuovo libro illustrato, sempre per la Kong Factory dal titolo “JUMP FOR LIFE” in collaborazione con il ballerino e coreografo Yaman Okur, che gli fa da modello in scatti sbalorditivi.

Domenico Verrigni per tutti Mimmo. Nasce a Corato nella provincia barese, il 03 aprile 1965 La sua famiglia si trasferisce a Trani nel 1969 e da allora vive in questa meravigliosa cittadina affacciata sul mare nel nord barese, con sua moglie Teresa e la sua bassottinaLivia. È un artista semplice e visionario, un sognatore con la passione per la scrittura e in particolar modo per la poesia, passione che si concretizza nel gennaio del 2017 con la pubblicazione di 31 componimenti poetici scelti fra i tanti scritti dall’autore, nasce così “Sinfonie del Profondo” edito da Cervino Edizioni, una raccolta che è viva espressione delle passioni e dei sentimenti del poeta. L’opera è arricchita dalle illustrazioni di uno dei più grandi protagonisti dell’arte contemporanea, il pittore e scultore William Tode e dalla prefazione del critico d’arte e letterario il prof Angelo Calabrese che di lui dice: “Mimmo è così: riesce a diluire la marea della complessità nella semplicità dell’amore e deisentimenti”. Con i suoi versi e i suoi racconti, è presente in molte antologie poetiche e letterarie, ricevendo apprezzamenti e menzioni di merito. Si cimenta nella stesura di un racconto in prosa e nel dicembre 2021, viene pubblicato dalla Pav Edizioni Roma il suo primo romanzo dal titolo “Ora mi vivi dentro”. Presenta e promuove questo romanzo in molte città italiane da “il Salotto di Milano” al Festival del libro di Palermo “Una marina di libri” a “Libri nel Borgo Antico” di Bisceglie, riscuotendo molti consensi. La sua fucina-pensatoio nella quale traduce in versi e racconti le sue emozioni e riflessioni, è sempre aperta e pronta a dare libero sfogo a nuove e avvincenti sfide.

Nel video le interviste a Fred Di Girolamo e Mimmo Verrigni

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.