Ufficio scolastico Bat, la Cgil chiede a Bari quando sarà aperto

L’Ufficio Scolastico della Bat sarà ubicato a Barletta nella sede di Palazzo San Domenico, immobile messo a disposizione dall’amministrazione comunale e, stando agli annunci delle scorse settimane, sarà operativo a partire dal prossimo mese di ottobre, stando almeno alla comunicazione del presidente della Bat, Bernardo Lodispoto inviata ai mezzi di comunicazione a luglio scorso.

pubblicità

“Dichiarazioni e comunicati si susseguono da mesi, così come i ritardi e le incertezze, ma l’Ufficio Scolastico Provinciale della BAT ancora non è operativo. La necessaria struttura per migliaia di docenti e decine di migliaia di studentesse e studenti è attesa da 14 anni dall’intero territorio, cioè da quando è stata istituita la provincia di Barletta – Andria – Trani. Se l’ennesimo annuncio prevede che ottobre sia il mese decisivo, ancora non si conoscono i dettagli che renderanno operativa la struttura. In questo senso abbiamo rivolto all’ufficio scolastico regionale una missiva per un incontro chiarificatore sul futuro dell’Usp Bat. È necessario conoscere quanti dipendenti saranno in forze al nuovo ufficio e fare chiarezza sulla necessità che l’apertura dell’ufficio determini un aumento del personale e non il mero spostamento di lavoratori e lavoratrici da altre strutture provinciali”, osservano Angela Dell’Olio, segretaria generale Flc Cgil Bat e Michele Valente, segretario generale Cgil Bat.

“Abbiamo inoltre bisogno di certezze per i tanti docenti precari: è necessario a nostro avviso predisporre tutte le operazioni affinché, quando nella primavera del 2024 si riapriranno i termini per l’inserimento nelle graduatorie docenti e ATA, sia possibile scegliere la provincia di Barletta-Andria-Trani con le sue istituzioni scolastiche.  A questo proposito come Flc e Cgil chiediamo a grande voce un incontro con la dirigenza dell’Usp di Bari e l’Usr Puglia. È nostro pieno diritto come sindacato rappresentativo dei lavoratori della conoscenza essere coinvolti nell’impianto organizzativo del nuovo USP perché conosciamo la nostra realtà scolastica e il territorio in cui è collocata con tutti i punti di forza e le criticità annesse. Da anni i lavoratori e le lavoratrici sono costretti a dover fare riferimento per gli incarichi e assegnazioni di sede a due diversi uffici scolastici territoriali, quello di Foggia e di Bari, con tutti i ritardi nella risoluzione delle varie problematiche e le difficoltà logistiche a livello di comunicazione con gli uffici stessi. Siamo tra quelli che più hanno voluto la realizzazione di questo nuovo ufficio territoriale e vogliamo l’apertura dell’ufficio nel più breve tempo possibile e che questo sia il più possibile rispondente ai diritti dei lavoratori e lavoratrici della scuola”, concludono Dell’Olio e Valente.

pubblicità

2 Commenti

  1. E per i docenti di ruolo in mobilità? Anche loro attendono. Sarebbe giusto che il nuovo ust fosse operativo già per le operazioni di mobilità (prima che per l’aggiornamento delle Gps)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.