Tribunale di Trani, è iniziata l’era Casiello: «La giustizia si fa tutti insieme»

Il dottor Salvatore Casiello, 64 anni, di Biccari, è il nuovo presidente del Tribunale di Trani dopo l’analogo incarico ricoperto a Campobasso: si è insediato ufficialmente ieri mattina, nel corso della cerimonia svoltasi nell’aula di Corte di Assise di Palazzo Torres.

pubblicità

Da 37 anni in magistratura, Casiello ha sottolineato che «un presidente di tribunale, e tutto quello che gli ruota intorno devono aiutare le persone perché, così, anche la gente sarà sempre più invogliata ad aiutare la giustizia e non a sentirsene minacciata».

Ad accogliere formalmente l’avvento del neo presidente degli Uffici giudiziari di Trani il collega Giuseppe Rana, che ha retto il Tribunale da facente funzioni per quasi un anno e mezzo dopo la fine dell’incarico del predecessore, Antonio De Luce, avvenuta a gennaio 2023. Al fianco di Rana i presidenti delle Sezioni penale e del lavoro, rispettivamente Francesco Zecchillo ed Angela Arbore.

Il procuratore, Renato Nitti, ha ribadito alla nuova figura apicale del Tribunale che «qui troverà impegno, professionalità e persone profondamente motivate».

Francesco Logrieco, presidente dell’Ordine degli Avvocati, ha dato il benvenuto al neo presidente ma si è anche dichiarato «preoccupato per la carenza di personale dell’Ufficio del giudice di pace e le lentezze dell’edilizia giudiziaria».

Il sindaco, Amedeo Bottaro, parlando anche per i colleghi dei comuni del circondario, ha confermato al presidente subentrante che «troverà un tribunale competente e professionale che noi amministratori abbiamo sempre difeso da ogni riforma che lo avrebbe potuto svuotare di contenuti».

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.