Trani, tutti assembrati sotto l’arco: accade, anche di questi tempi, in vico Annunziata

pubblicità

Trani avrà pure una curva epidemiologica minore di altre città ed una situazione più sotto controllo, ma le situazioni a rischio non mancano.

Ieri sera, a dispetto delle misure contenute nell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e dell’ordinanza del sindaco, Amedeo Bottaro, che vieta passeggiate in gruppo e assembramenti in buona parte delle strade della città, già dalle 18, in vico Annunziata, un nutrito gruppo di ragazzi (alcuni con mascherina, altri senza) si sono radunati in uno spazio ristrettissimo sotto un arco, per ripararsi dalla pioggia, e secondo quanto riferiscono i residenti si sono passati e hanno consumato anche bottiglie di alcool.

Qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine, che a loro volta in ogni caso non sembra siano transitate da quelle parti o, se l’hanno fatto, ciò è avvenuto in un momento in cui i ragazzi non erano lì.

La loro permanenza, in ogni caso, si è protratta almeno fino alle 22 e tale circostanza, il sabato sera e notte, si ripete costantemente da anni (e soprattutto negli ultimi mesi) senza che si sia mai riusciti a porre un freno a questo fenomeno.