Trani-Torre Santa Susanna 3-0, salvezza in C donne sempre più vicina

La Lavinia Group Volley Trani torna alla vittoria con un 3-0 rifilato alla New Volley Torre nel match valido per la quinta giornata della fase di playout. La squadra biancoazzurra è scesa in campo determinata a invertire la tendenza, trasformando grinta e determinazione in superiorità tecnica e tattica, e fermando l’assalto alla seconda posizione della società brindisina.

pubblicità

Inizio di match dirompente per la Lavinia che con le battute Sarà Grassi si è subito portata sul 3 a 1. E’ poi toccato a Giusy Miranda Miranda continuare a strapazzare le avversarie. Il tecnico avversario, vedendo le sue atlete in difficoltà, si è visto costretto a chiamare il primo timeout sul 6-2. Una prima reazione della New Volley Torre le ha permesso di portarsi sul 9-6 ma, esaurito il fuoco di paglia, il resto del set è stato controllato dalla squadra biancoazzurra. Buono l’esordio stagionale di Francesca Pomo che, dopo una prima fase di ambientamento, ha iniziato a entrare nelle dinamiche della squadra.

Il secondo set sembra iniziare sulla falsa riga del secondo con la squadra di casa che ha provato a dettare legge fin dalle prime battute. Sfortunatamente la New Volley Torre è riuscita ad organizzare una buona difesa alle iniziative biancoazzurre. Sortite offensive però ancora affidate, per la maggior parte, all’esperienza del capitano Miranda che ha continuato a macinare punti importanti nonostante le giocatrici brindisine abbiano provato a limitarla. Dopo una prima fase ad alta intensità, il ritmo della squadra di casa cala e questo permette alla formazione ospite di passare in vantaggio sul 10-12. Il vantaggio ospite è fortunatamente durato poco, perché le giocatrici di coach Mazzola hanno pareggiato i conti sul 13-13, per poi mantenere un vantaggio di tre punti fino alla fine naturale del set (25-21).

La terza e ultima frazione di gioco si è aperta con il vantaggio della New Volley Torre che è, al cambio palla, ha sorpreso la formazione tranese con attacchi nelle zone di conflitto. Spinta dal nuovo entusiasmo, la New Volley Torre ha preso momentaneamente il controllo della gara finché coach Mazzola non ha chiamato un timeout per dare una registrata ai meccanismi difensivi. Le parole del tecnico hanno sortito l’effetto sperato tanto che la prima linea tranese ha ripreso a macinare punti, arrivando al 9-9 prima e al 15-10 poi. Errori, da una parte e dall’altra, hanno permesso prima il pareggio della New Volley Torre (15-15), il nuovo vantaggio tranese e nuovamente una parità tra le due formazioni. A spuntare il duello punto a punto è stata infine la Lavinia Group Volley Trani che è riuscita nuovamente a portarsi avanti e mantenere il controllo del match fino al 25-20 finale.   

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.