Trani, torna Negro e fra i pali arriva Gava. Allenamenti dal 12 gennaio, partite dal 7 febbraio

pubblicità

È il ritorno di Mattia Negro la notizia più bella del Trani che sta per riprendere gli allenamenti in vista della ripartenza del campionato, prevista il 7 febbraio. La squadra tornerà radunarsi il 12 gennaio allo stadio San Pio, di Enziteto, dove continuerà a svolgere anche le partite interne di campionato. E potrà farlo con la punta di diamante dell’attacco degli ultimi anni, che ritorna in bianco-azzurro dopo la parentesi di Corato.

«Mattia sarà un valore aggiunto fondamentale per noi – commenta l’allenatore, Angelo Sisto -, poiché grazie alle sue indiscusse capacità offensive potrà essere sia seconda punta, sia attaccante esterno in un tridente e certamente ci farà fare un grosso salto di qualità lì davanti».

Contemporaneamente arriva un altro giocatore di valore tra i pali, e si tratta del 26enne Eddi Gava, nativo di Vittorio Veneto e con un passato nelle giovanili del Milan e dell’Hellas Verona. Più recentemente ha vestito le maglie di Ternana, Melfi e Montebelluna, società dalla quale è stato trasferito al Trani.

Ad oggi non ci sono più casi di positivi o sospetti positivi nella squadra. Pertanto non resta che di mettersi subito al lavoro in vista della ripresa di un torneo intorno alla quale, però, «regna molta confusione – ammette Sisto -, perché vi è la possibilità che si disputi il solo girone di andata ma questo falsarebbe notevolmente il torneo. Invece potremmo benissimo fare qualche sacrificio in più e giocare turni infrasettimanali per completare il girone di andata e fare anche quello di ritorno».

Quanto ad ulteriori eventuali movimenti di mercato, in casa Trani regni alla massima prudenza: «Cercheremo di muoverci solo qualora ci siano effettive occasioni importanti da cogliere al volo – conclude Sisto -, come è stato per Negro e Gava, altrimenti di questi tempi davvero avrebbe poco senso».

Il bilancio finora è di 4 punti, frutto di una vittoria, un pareggio ed una sconfitta. Cinque le reti segnate e quattro quelle subite. L’ultima partita della Vigor è stata il 4-1 casalingo con l’Ortanova, in quel di Enziteto, andato in scena il 18 ottobre. La rete restante era arrivata in occasione del primo turno del 4 ottobre, nell’1-1 casalingo con l’Ostuni. Tra le due gare giocate sul terreno amico, la sconfitta per 2-0 a Barletta, sponda Audace.