Trani, termina l’anno ma non il volontariato: riconoscimenti a tutti per l’impegno anti-covid

Per ringraziare le associazioni cittadine di Protezione civile e tutti i volontari impegnati nelle attività emergenziali riferite al Covid-19, si è svolta questa sera, presso i locali al piano terra della tribuna dello stadio comunale, adibiti ad hub vaccinale, una piccola cerimonia di grande valore simbolico.

ll volontariato, nonostante sia stato uno dei settori più colpiti dall’emergenza coronavirus, non si è mai fermato e dalla crisi ha tratto ragione per un nuovo modo di essere prossimità: ha reagito, garantito servizi e presenza, si è messo a disposizione assicurando i servizi di prima necessità, dal portare la spesa e i farmaci all’accompagnare le persone con i trasporti sociali e sanitari.

E nell’ambito degli hub vaccinali come quello di Trani, prima al palazzetto e poi allo stadio, si è impegnato per una presenza costante ed attiva che partisse dall’accoglienza presso la struttura.

Oggi le istituzioni locali, presenti per l’amministrazione cittadina gli assessori Alessandra Rondinone (polizia locale) ed Eugenio Martello (politiche sociali), insieme con il responsabile del servizio Patrizia Albrizio, (Asl Bt) hanno voluto rivolgere a queste realtà un ringraziamento pubblico per l’impegno svolto durante la prima ondata della pandemia, e che continua in maniera proficua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.