Trani, rischio assembramenti: sospesa la Ztl di piazza Libertà e dintorni

Meglio andare in macchina che favorire assembramenti. E così la Zona a traffico limitato invernale di via Mario Pagano e piazza Libertà viene sospesa fino a nuovo provvedimento. Lo ha determinato il dirigente e comandante  della Polizia locale protezione civile, Leonardo Cuocci Martorano, con una ordinanza di sospensione della Ztl nel tratto compreso tra piazza della Repubblica e piazza Libertà.

Alla base del provvedimento, «il protrarsi dell’emergenza epidemiologica causata dal covid-19 e le conseguenti misure mirate a contenere il diffondersi del virus fra la popolazione – si legge nel provvedimento -, vietando gli assembramenti ed in particolare lo stazionamento di pedoni in determinati spazi dei centri urbani».

Da qui la necessità di tutelare la salute dei cittadini, evitando il diffondersi del contagio del covid-19 anche modificando e/o annullando gli orari e periodi delle zone a traffico limitato per la circolazione veicolare, «poiché l’assenza di mezzi in transito – chiarisce il dirigente – favorirebbe la presenza di pedoni in zone già solitamente frequentate da moltitudine di persone».

La zona a traffico limitato di via Mario Pagano, piazza Libertà e strade a corona era stata disposta dalla giunta comunale il 29 novembre 2019. Regolamentata da un varco elettronico, comprende via Mario Pagano (nel tratto compreso fra l’incrocio con piazza della Repubblica fino a piazza Libertà compresa), via Ognissanti (nel tratto compreso fa piazza Libertà e piazza Longobardi) e piazza Longobardi (nel tratto comprensivo di via Ognissanti).

Resta vigente, al contrario, la zona a traffico limitato di via Mario Pagano, nel tratto compreso fra via Marsala e piazza Libertà, mentre è sospesa quella lungo il porto, anch’essa fino a nuovo provvedimento, sempre per evitare assembramenti nell’area del centro storico.