Trani, prima gioia: vince a Trento 2-1 e torna a sperare nella salvezza

La prima gioia dell’Apulia Trani arriva a Trento grazie ad una prestazione volenterosa prova tutto cuore delle pugliesi che grazie all’eurogol di Bistrian e alla rete di Chiapperini si rilanciano in classifica.

pubblicità

Primo tempo subito vivace con il Trento che dopo un minuto calcia alto sopra la traversa e con Colesnicenco che pochi secondi più tardi calcia su un difensore. Al 5’ Rus mette la palla al centro per Bistrian che sfiora soltanto. Al 14’ la prima vera occasione da gol capita sui piedi di Chenotti che si vede salvare il suo diagonale quasi sulla linea. Quattro minuti più tardi arriva il vantaggio dell’Apulia Trani con uno strepitoso tiro al volo di prima intenzione di Bistrian che insacca la sfera nell’angolino basso. La partita diventa bella e al 25’ Anderson sfiora il pareggio con un gran colpo di testa che si spegne di pochissimo alla destra della porta di Melddu. Al 29’ ecco la risposta tranese con Bistrian che salta un’avversaria, entra in area e calcia forte: il portiere gialloblù blocca a terra. Dopo circa quattro minuti forcing delle padrone di casa che provano in tutti i modi a raddrizzare il match. Al 35’ tiro dall’interno dell’area di rigore con Meleddu che in tuffo manda la palla in angolo. Al 44’ ecco il raddoppio biancoazzurro: grandissima giocata di Sgaramella che dalla sinistra porta a spasso due avversarie arriva sul fondo, mette la sfera in mezzo per l’accorrente Chiapperini che trasforma una sorta di rigore in movimento. Si va al riposo sullo 0-2.

Avvio di ripresa equilibrato con l’Apulia Trani che va vicina al gol al 56’ con Rus che riceve palla da Tata si gira ma trova un gran bell’intervento del portiere gialloblù che devia in corner. Al 65’ ancora le biancoazzurre con Bistiran che penetra in area calcia ma trova l’estrema difensore di casa; sul proseguo dell’azione Tata, per vie centrali calcia alto. Al 71’ grandissima parata di Meluddu che devia in corner un diagonale delle gialloblù: dagli sviluppi di questo, però, arriva il gol dell’1-2 con Fugenti che insacca di testa. Circa tre minuti più tardi ci prova Erliken con Meleddu che, leggermente fuori dai pali, blocca la sfera in tuffo. All’88’ Trento ancora pericoloso con Anderson che colpisce di testa: la sua conclusione, però, è debole. Nel primo dei quattro minuti di recupero è Rus a impensierire il portiere gialloblù con una rasoiata. Il match termina 1-2 con le biancoazzurre che salgono a quattro punti in classifica. Prossima sfida domenica in casa con il Genoa per un altro scontro diretto determinante.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.