Trani, inizia il consiglio comunale con i preliminari: si discute di sicurezza, scuole e traffico

È iniziato il consiglio comunale di oggi, 30 novembre 2021, con la comunicazione delle dimissioni da presidente della 4°commissione della consigliera Donata di Meo e le dimissioni da capogruppo di Con da parte di Claudio Biancolillo. Antonio Befano, durante i preliminari, ha comunicato il patto federativo tra il gruppo indipendente (composto da lui e dal consigliere Giuseppe Mastrototaro) e Puglia Popolare. Di seguito gli altri preliminari:

Pasquale De Toma: Ci sono tanti incidenti per l’alta velocità, non solo su via Malcangi, per questo ho sempre parlato di dissuasori di velocità, di dossi, velobox per arginare il problema. Alla scuola Fabiano ci sono i termosifoni spenti, anche nelle aule di via Stendardi ci sono problemi di riscaldamento. Nel canile sanitario sono stati aggrediti due operatori da un cane mordace, animale da tempo segnalato.

Gianni Di Leo: Ho appreso giorni fa tramite Whatsapp delle dimissioni da capogruppo di Con, Claudio Biancolillo, un consigliere che è stato rappresentante della coalizione a sostegno di Michele Emiliano. È stata chiusa l’arteria centrale in piazza della Repubblica che ha causato il blocco della circolazione.

Vito Branà: In 6 anni il sindaco Bottaro non ha conferito deleghe dell’urbanistica: quella che vediamo oggi è una città grigia con palazzi che consumano il suolo giorno dopo giorno.

Donata Di Meo: La prossima settimana usciranno 5 bandi per l’istruzione per quanto riguarda mense, palestre, nuove scuole, ristrutturazione e messa in sicurezza. È necessario poter usufruire di questi interventi che ci vengono messi a disposizione.

Luca Morollo: È stata intitolata una strada a Paolo David Di Martino. Abbiamo chiesto e richiesto l’intitolazione di una strada al partigiano Esposito: ad oggi non si sa ancora nulla. Sulla questione del cinema Impero qual è la nostra posizione?

Andrea Ferri: Piazza della Repubblica è spenta e buia durante la settimana, servono aree parcheggio. La Cgil ha espresso preoccupazione sullo stato di Amet e nessuno della maggioranza è intervenuto: non c’è una programmazione seria. Ci sono strade illuminate, ma buie per la presenza di folte chiome. A che punto è il progetto sulle acque reflue?

Beppe Corrado: L’Archivio di Stato da Trani non si muove, la sede storica rimane qui perché non può essere smantellato. Ovviamente serve mantenere la guardia molto alta. Ringrazio gli uffici e l’assessorato competente per l’installazione delle telecamere. Mi giungono voci che Amiu continua ad assumere dall’agenzia interinale: è vero? Il verde della città sta gridando vendetta: mi auguro che si vada verso una gara che scinda tra la manutenzione del verde e la gestione dei parchi. Ringrazio Claudio Biancolillo per il lavoro svolto in questi dieci mesi.

Lia Parente: È necessario intervenire sulla questione sicurezza sulle strade e a tal proposito ci saranno a breve i lavori di manutenzione e attraversamenti pedonali rialzati.

Michele Di Gregorio: Sembra ci si dimentichi di quello che abbiamo fatto per l’ambiente, per la discarica. Dobbiamo affrontare il tema della mobilità sostenibile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.