Trani, «incolumità a rischio»: tagliati i pini in corso De Gasperi

Niente da fare per i pini di corso Alcide De Gasperi, tutti tagliati – complessivamente cinque –  a causa delle deformazioni provocate sulla sede stradale. Le operazioni sono iniziate dal primo mattino a cura dell’impresa De Grecis, affidataria del servizio di manutenzione del verde pubblico, e sono state autorizzate dall’Area ambiente del Comune di Trani.

pubblicità

Sul taglio c’è il parere favorevole del neo nominato agronomo chiamato ad affiancare l’impresa esecutrice ed il responsabile unico del procedimento, Andrea Pacifico, ed anche il parere favorevole del comandante della Polizia locale, Leonardo Cuocci Martorano.

Il primo ha parlato di una compromissione tecnica, pur ammettendo che gli alberi erano sani, con riferimento alla sede stradale, tale da determuinarne lo schianto. Il secondo ha accettato l’imminente pericolo per l’incolumità pubblica, sempre legato alla deformazione di strada e marciapiede. Nel fascicolo anche le reiterate segnalazioni formali da parte di residenti e commercianti della zona.

«Sulla scorta di segnalazioni della Polizia locale, dei condomini e sulla scorta della relazione tecnica peritale agronomica scritta dall’agronomo incaricato dal Comune – si legge in una nota di Palazzo di città -, questa mattina è iniziato l’intervento di abbattimento dei quattro pini a rischio crollo su corso de Gasperi. Al termine di questo intervento saranno immediatamente avviati i lavori di risistemazione urgente di quel tratto di strada e dei marciapiedi, nonché un intervento di rifacimento delle aiuole con contestuale ripiantumazione di altre specie arboree meno invasive».

Vane le proteste delle associazioni presenti sul posto, i cui rappresentanti hanno tentato fino all’ultimo di bloccare le motoseghe. Nel pomeriggio di ieri avevano rilasciato un video sul posto ed in serata un comunicato ufficiale, che riportiamo in altro spazio.

pubblicità

4 Commenti

  1. PREMETTO CHR SONO UN AMANTE DEL VERDE , VORREI RISPONDERE ALLA RAPPRESENTANTE DI QIELLA ASSOCIAZIONE CHE 70 ANNI NON ESISTEVANO QUEI PINI , MA ERA CAMPAGNA CON MANDORLETI E PICCOLI TENDONI DI UVA MA SE VOGLIAMO FARE O DARE UNA COLPA PENSIAMO A COLORO CHE IN PASSATO CI HANNO LASCIATO QUESTI BRUTTI SCEMPI

  2. In tutte le moderne città, soprattutto all’estero, si tende a creare sempre più spazi verdi e ad accrescere il verde pubblico.
    Noi invece, anzichè curare e tutelare il verde pubblico che già abbiamo, tagliamo via tutto e passa la paura.
    Così non dobbiamo più prendercene cura e passa la paura.
    Dovreste solo vergognarvi!

  3. Buongiorno… in via Annibale Maria di Francia, vicino stazione servizio Q8, in una proprieta’ privata, ove si trova gia’ da molto tempo un grande pino caduto miracolosamente verso l’interno, e che per incuria nessuno ha tolto… a pochi metri si trova un altro grande pino che per l’inclinazione che ha verso l’esterno, se dovesse cadere…potrebbe essere MOLTO MOLTO MOLTO PERICOLOSO !!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.