Trani, in vico San Basile pigne sugli scalini e cartelli contro gli incivili della movida: «Qui i bambini dormono e sognano, fate silenzio»

0
pubblicità

«Qui abita un bambino e queste sono le sue pigne». «Qui ci sono bimbi che sognano». In entrambi i casi l’appello è «fare silenzio», ovviamente ringraziando per la collaborazione.

I piccoli manifesti sono apparsi da alcuni giorni in vico San Basile, traversa di via Ognissanti, dopo che per lunghi giorni – e soprattutto notti – i residenti hanno dovuto supinamente sopportare gli schiamazzi di tanti giovani che hanno anche sporcato la stradina con i resti delle loro consumazioni alcooliche, pacchetti e cicche di sigarette, fazzoletti, guanti e mascherine.

Un vicolo a pochi passi dal centro storico e che sarebbe un piccolo gioiello se risparmiato dagli incivili. Invece troppo spesso viene trasformato in una discarica a cielo aperto e, probabilmente, anche in un luogo di spaccio.

Quest’ultima circostanza è stata già segnalata alle forze dell’ordine dopo che si erano verificati alcuni episodi di cronaca. In particolare, il ritrovamento di un lungo coltello sul davanzale di una finestra e, soprattutto, il furto in casa di una donna da parte di quella che poi si sarebbe rivelata una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, che aveva visitato anche altri appartamenti.

I residenti, stanchi di questo andazzo, hanno così fatto ricorso ad una trovata tanto semplice quanto geniale, facendo leva sui loro figli e su quella tenera età di fronte alla quale anche la barbarie si ferma.

Soprattutto l’avere disseminato gli scalini di pigne non ha più invogliato i giovani a sedersi e così, da qualche giorno, vico San Basile è tornata una stradina ridente e tranquilla.

E potrebbe, nel suo piccolo, fare scuola anche a beneficio di altri luoghi che stanno vivendo momenti di gravissima difficoltà, legati soprattutto ad una movida sempre più incontrollata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui