Trani, in marcia per l’infanzia ed anche per Giulia. Barone: «Educazione civica e sentimentale nelle scuole»

Bambini in corteo nel nome di Giulia. Ha inevitabilmente cambiato prospettiva la manifestazione di oggi, lunedì 20 novembre 2023, in occasione del 34mo anniversario dell’approvazione all’Onu della Carta dei diritti dell’Infanzia, avvenuta il 20 novembre 1989.

pubblicità

«C’era l’intenzione, e spero diventi presto realtà, di preparare una mozione e interessare tutto il consiglio regionale pugliese per favorire l’educazione sentimentale», ha dichiarato l’assessore al welfare della Regione Puglia, Rosa Barone, a margine della marcia odierna a Trani -. Sembra qualcosa di assurdo nel 2023, ma sono troppe le vicende drammatiche che ci obbligano ad alzare l’attenzione ed impegnarci per cercare di dare una risposta concreta alle nostre comunità. In particolare, cercando di educare veramente le nuove generazioni ad un nuovo modo di intendere i rapporti ed il rispetto reciproco. Si parte ovviamente dalle scuole, ed in particolare con l’educazione civica, che deve essere prettamente legata al rispetto reciproco. Vogliamo riuscire in qualche modo ad invertire la rotta incardinando nei più giovani un modo diverso di intendere l’altro, la donna in particolare. L’intenzione è alzare l’attenzione su un fenomeno molto diffuso, quello delle violenza sulle donne, che vede la Regione in prima fila con un supporto costante, tanto in termini economici quanto organizzativi, a tutti i 28 centri antiviolenza sul territorio pugliese, cercando di creare una rete di reale assistenza e presidio di tutto il territorio regionale».

Tornando all’evento di Trani, è stato a cura della rete sociale “Città che si anima”, in collaborazione con l’amministrazione comunale. La partenza della marcia – presente anche l’arcivescovo, monsignor Leonardo D’Ascenzo – è avvenuta alle 9.30 da Palazzo di città, con successivo arrivo in piazza Plebiscito.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.