Trani, il clochard della piazza ha accettato di ricoverarsi: decisiva la diplomazia di un militare

Il clochard di palazzo Galleria stamattina ha finalmente accettato di farsi ricoverare in ospedale. A convincerlo Luca Tundo, militare di stanza presso la caserma Lolli Ghetti di Trani, che ha passato tutta la serata di ieri con lui condividendo una pizza, un po’ di vino, qualche sigaretta, tanta pazienza ed anche qualche ricordo, come la storia del fratello dell’uomo, militare morto in un incidente aereo.

pubblicità

Tanto è bastato, insieme con l’opera persuasiva di Andrea Fasciano, di Trani soccorso, per indurre il senza tetto a più miti consigli, in considerazione del suo precario stato di salute. Infatti, l’uomo è affetto da una grave infezione al piede che potrebbe comprometterne la funzionalità ed avere ben più pesanti conseguenze sul resto del corpo.

Finora, però, nonostante il continuo interessamento da parte di Pronto intervento sociale, 118, Polizia locale, forze dell’ordine e cittadinanza, l’uomo aveva sempre scelto di restare lì rifiutando ogni tipo di aiuto, al di là di qualche semplice medicazione.

Questa volta la diplomazia ha avuto successo e forse, su questo drammatico episodio, si può finalmente voltare pagina.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.