Trani, firmata la nuova ordinanza anti-stazionamento per i prefestivi e festivi

Per fronteggiare il rischio della diffusione del contagio da covid 19, il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro (come da noi anticipato questa mattina) ha firmato un’ordinanza, ad integrazione e modifica della precedente, con l’individuazione di aree in cui, fino al prossimo 30 aprile (attuale termine dello stato di emergenza sanitaria), non sarà consentito lo stazionamento e né il consumo di bevande.

In aggiunta a via Lagalante, via Casale, vico Corte Canina, vico Montebello, piazza Longobardi, via Edoardo Fusco (nel tratto compreso tra via Mario Pagano e via Giovanni Bovio) e piazza Tommaselli è fatto divieto a chiunque, dalle 18 alle 22, nei giorni prefestivi e festivi di stazionare e\o consumare bevande in piazza della Repubblica, via Giovanni Bovio (nel tratto compreso tra via Marsala e piazza della Repubblica), via Mario Pagano; piazza Libertà, via San Giorgio, piazza Plebiscito, via Tiepolo, piazza Tiepolo, via Statuti Marittimi (intera area portuale), piazza Quercia, piazza Teatro, via Zanardelli, piazza Dogali, piazza Cesare Battisti e piazza Re Manfredi.

Resta ferma la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti, nel rispetto delle norme anticovid e del divieto di assembramento.

Resta confermato, che la somministrazione e il consumo di alimenti e bevande possa avvenire per le attività di bar, american bar, pub e similari (codice ATECO 56.30) sino alle ore 18 unicamente seduti all’interno dei locali, sede dei pubblici esercizi autorizzati, oppure nelle aree concesse e adibite a plateatico degli stessi.

In deroga all’orario stabilito è consentito l’accesso del pubblico alla villa comunale dalle ore 7 e sino alle ore 20 nei giorni festivi e prefestivi con divieto assoluto di ogni forma di assembramento di persone e nel rigoroso rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con l’obbligo di indossare correttamente il dispositivo di protezione individuale (fatta eccezione per i minori al di sotto di 6 anni e per i soggetti che presentino forme di incompatibilità certificata con l’uso continuativo della mascherina). E’ consentito l’accesso dei minori, assieme ai familiari e/o ad altre persone abitualmente conviventi e/o deputate alla loro cura, al parco giochi all’interno della villa comunale per svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto, nel rispetto delle linee guida di cui all’allegato 8 del Dpcm del 2 marzo 2021.

Le violazioni saranno punite con una sanzione amministrativa pecuniaria da 400 euro a 1.000 euro.

Capitolo H24. Così come convenuto nel corso dell’ultima videoconferenza dei sindaci della Provincia BAT con il prefetto, è stata decisa fino a domenica 21 marzo (compresa) la chiusura degli stessi alle ore 19.

Da domani inoltre tornano in funzione i varchi finalizzati alla riattivazione delle zone a traffico limitato. Nell’area portuale varchi attivi nei soli giorni prefestivi dalle 16 alle 22, nei festivi dalle 10 alle 22. In via Mario Pagano (tratto compreso tra piazza della Repubblica e piazza Libertà) i varchi entreranno in funzione nei soli giorni prefestivi dalle 17 alle 22 e nei festivi dalle 10 alle 22.