Trani-Corato 3-1: la salvezza è più vicina

Tre punti importantissimi raccolti nel primo dei tre scontri diretti in chiave salvezza per la Lavinia Group Volley Trani che ha infiammato il tensostatico ‘Ferrante’ di Trani superando l’ostacolo Polis Volley Corato per 3-1. Una gara intensa che ha regalato agli spettatori presenti emozioni dal primo all’ultimo punto.

pubblicità

Il primo set ha visto la Lavinia Group Volley Trani subito in svantaggio: sul 3-9 le biancoazzurre hanno commesso diversi errori in battuta, cosa che ha permesso alla Polis Volley Corato di ottenere vantaggiosi cambi palla e uno slancio fin dalle prima fasi di gioco. Nonostante questo però entrambe le squadre si sono date battaglia senza esclusione di colpi, dando vita a scambi e salvataggi spettacolari. Sul 9-11 la situazione è migliorata leggermente per la squadra di casa che ha trovato maggiore continuità nel fare punti, costringendo le avversarie a concedere freeball, ma altri errori in fase di ricezione hanno permesso alle coratine di rimanere in vantaggio fino alla fine (20-25).

Con la certezza di poter mettere in difficoltà le avversarie, sfruttando alcune dritte fornite da coach Mazzola, la Lavinia Group Volley Trani ha iniziato il secondo set nel migliore dei modi. Il capitano Giusy Miranda ha suonato la carica per le sue compagne, realizzando il primo punto del secondo parziale. Presa l’iniziativa le biancoazzurre l’hanno mantenuta fino al 10-8, dimostrando la giusta determinazione su ogni attacco e palla piazzata delle avversarie. Sfruttando un cambio palla la Polis Volley Corato ha spezzato il ritmo delle tranesi che si sono fatte rimontare momentaneamente fino al 13-12. Una serie di errori in fase di costruzione della Polis ha però sbloccato la situazione (16-13) e garantito un margine comodo fino al termine del set (25-17), chiusosi con un altro punto del capitano tranese.

Visto il successo della strategia adottata nel set precedente, il tecnico

tranese ha chiesto alle sue di ripetere il copione, non concedendo un attimo di respiro alle avversarie che, dopp una serie vincente di battute di Daniela Spaccavento, si sono ritrovate in svantaggio 9-4. Le coratine hanno poi trovato il pareggio con cinque palle a terra, ma non hanno fatto i conti con Alessia Dileo che, una volta sbloccatasi, ha trasformato in punto ogni palla toccata. Qualche disattenzione ha permesso alle giocatrici di ospiti di erodere lo svantaggio accumulato e portarsi in parità prima a 21 e infine a 23 punti. Ancora una volta Giusy Miranda ha tirato fuori la giusta carica agonistica dalle sue e agevolato la vittoria della terza frazione di gioco dopo essere arrivate ai vantaggi (26-24).

Sul 2-1 per la Lavinia Group Volley Trani, il quarto parziale è diventato

fondamentale per entrambe le formazioni. La Polis Volley infatti è andata subito in vantaggio di cinque punti, sfruttando altrettanti attacchi imprecisi delle tranesi. La situazione è andata avanti fino al 2-9 quando, a rovinare i piani della squadra avversaria, ci ha pensato ancora una volta, Alessia Dileo che, insieme alla laterale Francesca Mitoli, hanno trovato punti importanti. Anche la seconda linea tranese non è stata da meno con Gabriella Randolfi che è stata impeccabile su ogni pallone arrivato nella propria zona. Nonostante il vantaggio della squadra ospite, al 18-22, le tranesi sono riuscite a ribaltare la situazione portando si sul 23-22 e costretto il tecnico avversario a spendere entrambi i to nel giro di pochissimi punti. Arrivati nuovamente ai vantaggi, le tranesi hanno speso le ultime energie rimaste per bloccare definitivamente la reazione avversaria con due punti arrivati da altrettante battute chirurgiche di Terry Mastropasqua, fatta entrare in campo proprio per risolvere la situazione delicata.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.