Trani cardioprotetta, Oer simulano soccorso ma poi curano un passante che si era sentito davvero male. Ed Avantario ringrazia Papagni, che dona defibrillatore alla città

0
pubblicità

Proficua dimostrazione di primo soccorso con defibrillatore. Molte persone si sono fermate incuriosite ed hanno posto domande in merito al progetto di cardioprotezione già avviato.

Il consigliere comunale delegato, Carlo Avantario, ringrazia gli Operatori emergenza radio di Trani, partner dell’iniziativa “Trani città cardioprotetta”, che hanno anche soccorso tempestivamente un passante che si era sentito poco bene.

«E ringrazio il dottor Papagni – aggiunge -, che, con il proprio laboratorio di analisi biochimiche si è offerto di donare un defibrillatore alla città, che si aggiunge a quelli già presenti, per contribuire ad alimentare il progetto TRANI CITTÀ CARDIOPROTETTA. Ma c’è ancora molto da fare».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui