Trani, a Giuseppe Pierro il premio internazionale Cartagine

Si terrà al Campidoglio a Roma il prossimo 15 ottobre, alle ore 17,30, la 19esima edizione del Premio Internazionale Cartagine che quest’anno annovera tra i premiati un pugliese doc, l’ambasciatore di pace nel mondo e patron della casa editrice Ad Maiora Giuseppe Pierro. L’imprenditore di Trani, pure presidente di Ops, l’osservatorio per le politiche sociali, la famiglia e la sicurezza,  ha ricevuto la notifica dall’ Accademia Culturale Internazionale del “Premio Internazionale Cartagine 2.0 – 2021 per la sezione imprenditoria”.

Il prestigioso riconoscimento che vede protagonista Giuseppe Pierro, da 19 anni viene assegnato a coloro che hanno contribuito in Italia e all’estero alla diffusione della cultura e del sapere in diversi settori, nell’interesse supremo di promozione del progresso dei popoli, della ricerca della verità, della libertà, della giustizia e  della pace. Il premio nasce dall’idea di riconoscere un giusto merito a coloro che hanno contribuito allo sviluppo della cultura in forma itinerante tra le Nazioni del Mediterraneo. A riprova di questa aspirazione unificante tra i popoli del Mediterraneo nelle prime edizioni, il premio, ha toccato le coste della Tunisia , della Spagna, per poi approdare a Roma stabilmente dal 2007.

Il Premio Cartagine ha visto tra i premiati nelle edizioni precedenti altri nomi eccellenti tra i quali Dario Franceschin, Bruno Vespa, Lucio Dalla, Antonio Banderas, Kofi Annan, Ennio Moricone, George Clooney, Lino Banfi, Mario Mariotti, Gianni Letta, Giulio Andreotti e Antonino Zichichi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui