Trani 2020, sabato la presentazione di Branà per M5s. E Cinquepalmi potrebbe essere il candidato sindaco del Comitato bene comune

0
pubblicità

Dopo il rinvio forzato dell’incontro previsto l’8 marzo, giorno in cui si entrò ufficialmente in lockdown, la nuova data per la presentazione del candidato sindaco del Movimento cinque stelle è stata fissata: sabato prossimo, 20 giugno, alle 10.30, in luogo ancora definirsi.

Il candidato, come è noto, sarà Vito Branà, 42 anni, coniugato, con figli, client manager e gestore di grandi patrimoni.

Branà è consigliere comunale dal 7 marzo 2019, quando ha surrogato come primo dei non eletti la dimissionaria Antonella Papagni, candidato sindaco uscente del movimento nel 2015. Da quel giorno ha seduto in consiglio a fianco di Luisa Di Lernia, eletta in prima battuta nel 2015 quale candidato consigliere più suffragato.

 

E con l’ingresso sulla scena di Branà, per il Movimento 5 stelle, il quadro dei candidati sindaco dovrebbe essere pressoché completo.

Nel centrosinistra si ripropone Amedeo Bottaro, sindaco in carica, sostenuto da 12 liste fra partiti istituzionali e civiche.

Il suo ex assessore comunale, Tommaso Laurora, è a capo di una coalizione trasversale formata da 6 liste, di cui un partito e cinque civiche, due delle quali sostituite recentemente in corsa.

Attilio Carbonara è il candidato sindaco di una sola lista civica.

Filiberto Palumbo, avvocato cassazionista e docente universitario, sarà il candidato sindaco (annunciato ed ancora non presentato) del centrodestra con 6 liste, di cui quattro partiti e due movimenti.

Allo stato, dunque, saremmo in presenza di 5 candidati sindaco e 26 liste.

All’orizzonte, peraltro, se ne profilerebbe un sesto, Maria Grazia Cinquepalmi, che sarebbe sostenuta dal Comitato bene comune, che avrebbe in animo di trasformarsi in lista civica.

Il presidente uscente, Maria Teresa De Vito, non ha negato che «di questa cosa abbiamo parlato, indicando proprio nella consigliera comunale (oggi indipendente, ndr) la persona che è meglio possa rappresentare le nostre battaglie per l’affinità fra quelle da noi e da lei condotte in questi ultimi anni. In ogni caso – chiarisce De Vito -, per il momento il nostro è stato un pour parler e da qui a dichiararci lista civica, con l’espressione di un candidato sindaco, ancora ce ne passa. Di certo, ci piacerebbe portare una ventata di freschezza nello scenario politico tranese».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui