Termina la latitanza del boss Matteo Messina Denaro: arrestato a Palermo dai carabinieri del Ros

Termina dopo 30 anni la latitanza del boss Matteo Messina Denaro. A trovarlo in una clinica privata di Palermo i carabinieri del Ros che lo hanno così tratto in arresto.

pubblicità

Matteo Messina Denaro, latitante dall’estate del 1993, è stato condannato all’ergastolo per decine di omicidi, tra i quali quello del piccolo Giuseppe Di Matteo, il figlio del pentito strangolato e sciolto nell’acido dopo quasi due anni di prigionia, per le stragi del ’92, costate la vita ai giudici Falcone e Borsellino, e per gli attentati del ’93 a Milano, Firenze e Roma.

La cattura del capomafia trapanese rappresenta una vittoria nella lotta contro la mafia.

Il Sottosegretario alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto, presente all’inaugurazione della nuova sede dell’archivio del Tribunale, ha commentato dicendo che si tratta di “un evento che restituisce storicamente fiducia a chi per tanto tempo ha cercato di assicurare allo Stato il rispetto della legalità e della certezza della pena. È un passaggio importante non soltanto dal punto di vista guidiziario, ma storico. Lo Stato ha dimostrato di essere in condizione di offrire sicurezza ai cittadini”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.