Superga: e’ qui la festa?

pubblicità

Pronti al grande centro al primo colpo! Il Superga Trani nasce, si iscrive alla Terza Categoria e si prepara a vincere il campionato lasciandosi tutte le avversarie alle spalle. Un buon girone d’andata, uno strepitoso girone di ritorno e, quindi, la grande rimonta che sta permettendo alla squadra del presidente Nunzio Tarantini di conquistare la promozione.Trani ha due punti di vantaggio sulla Polisportiva Giovinazzo (46 a 44) ad una giornata dalla fine, e può ora contare sul fattore campo ed un avversario non impossibile per scatenarsi nella festa tanto desiderata.Cresce quindi l’attesa per l’ultima partita (domenica 18 aprile, ore 10.30, campo Mons. Addazi) contro il Barletta 2000. Secondo alcuni basterebbe anche il pareggio per la promozione, ma fanno bene presidente, tecnico e giocatori a non fidarsi: bisogan affrontare questa gara come se fosse un autentico spareggio. Insomma, Curci e compagni vogliono vincere, come sempre hanno fatto nel girone di ritorno, per chiudere alla grande un campionato condotto alla grande, e per dare l’ultima gioia ai loro impareggiabili tifosi, che non hanno mai fatto mancare il loro supporto sia in casa che in trasferta.Infatti anche nell’ultima partita, disputata a Molfetta, i sostenitori tranesi si sono dati un gran da fare ad incitare la squadra di Talino Lotti. Grande partita della difesa e del centrocampo tranese poi, a venti minuti dal termine, ecco svettare su calcio di punizione la testa del "solito" Larossa, per il decisivo gol della gara: risultato finale 1-0 per Trani e tutti a festeggiare negli spogliatoi.Ma lo spumante è rimasto ancora in frigo: ce ne sarà a volontà domenica prossima. E non torneremo a parlarne, mentre qualcuno già pregusta il derby dell’anno prossimo con l’Atletico…