AGGIORNATO. Radio Bombo, nel programma di Gianni De Iuliis questo venerdì c’è Gaetano Attivissimo. Trasmissione rinviata

E’ stata rinviata a data da destinarsi la trasmissione del professor Gianni De Iuliis «Fenomenologia della canzonetta».

pubblicità

Musica, libri e cinema, nel programma condotto dal professor Gianni De Iuliis «Fenomenologia della canzonetta», in onda ogni venerdì dalle ore 16 alle 18. Questo venerdì, ospite del programma ci sarà il professor Gaetano Attivissimo.

Il professor Attivissimo è stato docente di materie letterarie presso l’Istituto Tecnico Commerciale “A. Moro” di Trani dal 1985 sino al 2007.

«Dopo l’uscita dall’attività lavorativa – spiega Attivissimo –  mi sono avvicinato all’associazione Università della Terza Età prima come docente e successivamente, a partire dal 2015 sino ad oggi, come Presidente. Sono convinto che è giunto il tempo di sviluppare verso i «nuovi anziani» politiche sociali e culturali che li rendano ancora protagonisti del loro tempo.

Se numerosi studi riflettono un cambiamento nel modo di indagare il processo dell’invecchiamento della popolazione per cui si è sempre più convinti che un invecchiamento attivo anziché un peso può essere una risorsa per la società, dobbiamo constatare una certa difficoltà a promuovere politiche governative in grado di dare risposte adeguate al fenomeno descritto.

Il ruolo di supplenza e integrazione svolto dalle associazioni del Terzo settore che si occupano degli anziani appare sempre più decisivo nel garantire una pluralità di servizi sia agli anziani autosufficienti sia a quelli affetti da problematiche sanitarie.

Occorre passare a forme di rete tra le associazioni che lavorano nell’ambito degli anziani al fine di potere garantire meglio i diritti degli anziani.

L’ UniTre Trani, in particolare, ha sempre promosso dalla sua fondazione 1998, percorsi culturali articolati in corsi che occupano i pomeriggi dal lunedì al venerdì potendo contare sulla collaborazione di docenti in attività e non o giovani che mettono a disposizione degli anziani i loro saperi e il loro temo libero».

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.