Spazi in movimento a Trani: giovedì la presentazione di una rassegna di video danza

Nell’ambito del progetto Spazi in Movimento a cura di Corpi Narranti, associazione altamurana che si occupa di teatro danza, movimento e narrazione, giovedì 30 dicembre alle ore 19:30 si terrà una rassegna di video-danza a Trani, nella Galleria San Luigi, in piazza Lambert 15.

L’iniziativa sarà il primo di alcuni appuntamenti curati dall’associazione Corpi Narranti a Trani e che si svolgeranno nel corso della primavera/estate 2022 per promuovere il teatro danza e in particolare la video-danza, un linguaggio artistico in grado di combinare il cinema, l’audiovisivo, le video-tecnologie e la danza.

Interverrà all’interno della serata l’assessora Francesca Zitoli che ha sostenuto il progetto e i suoi contenuti, credendo nel valore e nel ruolo dei linguaggi artistici utilizzati per raccontare e valorizzare i luoghi della città.

La rassegna del 30 dicembre si articolerà in diverse sezioni, spaziando dai cortometraggi tratti da “La danza in un minuto” alle produzioni di Corpi Narranti, ai focus dedicati alla storia della video-danza e si concluderà con la proiezione di due cortometraggi internazionali. Nello specifco sarà proiettato il pluripremiato “Time Code” (Spagna/2016), vincitore della Palma D’Oro come miglior corto al 69° Festival di Cannes e nominato dalla Award Academy come miglior corto “action live”.

Il concept “Spazi in Movimento” è strettamente legato alle suggestioni dei luoghi che la ospitano, come spiegato da Angela Calia, presidentessa di Corpi Narranti e direttrice artistica dell’evento. Spazi in Movimento ha come obiettivo principale la diffusione di una maggiore consapevolezza del potenziale narrativo di un territorio, quello pugliese nello specifco, mediante la danza e il movimento.

L’evento è realizzato con il sostegno del Comune di Trani e dell’Assessorato alle Culture, in collaborazione con l’associazione di Milano Cro.me – Cronaca e memoria dello spettacolo che, con il progetto Ri.si.co sostenuto dal Ministero della Cultura, ha contribuito alla selezione del materiale video per la rassegna.

L’evento è realizzato anche in collaborazione con l’associazione BoaOnda che partecipa con il suo progetto Habitat – Trani, incentrato sulle performance e le visioni sul paesaggio, a cura di Manuela Lops. Cro.me è una libera associazione culturale operante nel campo della documentazione dei processi creativi e dei prodotti dell’arte della scena che vanta un archivio storico dello spettacolo di altissima qualità e valore, con particolare riferimento al mondo della danza e della video danza; BoaOnda è un’associazione impegnata sul versante educativo-espressivo del movimento.

Angela Calia ha co-fondato l’Associazione Corpi Narranti nel 2017 e da allora si è dedicata allo studio continuo e alla ricerca promuovendo la cultura della video danza e del teatro danza, lavorando tra Puglia e Svizzera, dove si è formata. La sua ultima pubblicazione come ricercatrice è un articolo dal titolo “Il paesaggio sonoro in relazione. Suono, movimento e immagini per stimolare la complessità percettiva” inserito nel lavoro “Teatro di suoni. Spazi acustici teatrali e territoriali” a cura di Martino Mocchi, Lorena Rocca, Demis Quadri e Carlotta Sillano per Geography Notebooks – 4 (2021).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.