Sistema Trani, la mano pesante dei giudici sul secondo filone: 33 anni e mezzo ed una pioggia di risarcimenti

Trentasei anni di condanne, di cui 33,5 per il secondo filone, ed una pioggia di risarcimenti con 50.000 euro già da versare al Comune di Trani costituito parte civile, nell’attesa di definire le altre somme.

pubblicità

Le assoluzioni eccellenti, a cominciare dal sindaco uscente Luigi Riserbato e dal suo vicario dell’epoca, Giuseppe Di Marzio, non hanno del tutto oscurato la mano pesante del collegio che ha deciso le condanne all’esito del processo Sistema Trani.

Il dispositivo letto giovedì scorso dal presidente Giulia Pavese (a latere Buccelli e De Rosa), nell’aula di Corte d’Assise, punisce con chiarezza gli organi tecnici comunali ed alcuni fornitori di servizi. Posizioni definite peraltro, proprio a seguito di una denuncia dello stesso Riserbato, che forse non a caso stava procedendo a quella operazione di «lavagna pulita», come lui stesso la definì, tesa a ricostituire ad ogni livello la pianta organica di Palazzo di città.

Ma veniamo alle spese e risarcimenti. Il collegio ha condannato Musci, Savoiardo, De Feudis, Modugno, Giachetti, Russo, Guidotti ed Addamiano al pagamento delle spese processuali, nonché Musci e De Feudis al pagamento delle spese di custodia cautelare in carcere.

Ed ancora Musci, Savoiardo, De Feudis, Modugno, Giachetti, Russo, Guidotti e Addamiano dovranno risarcire i danni cagionati alla costituita parte civile Comune di Trani, da liquidarsi per intero in separato giudizio civile: si partirà con certezza dai 61.500 euro (moltiplicabili secondo la valutazione che il collegio ritiene provento del concorso in peculato. Il Tribunale ha assegnato sempre al Comune di Trani, quale parte civile, una provvisionale immediatamente esecutiva di 50.000 euro a carico degli imputati Savoiardo, Modugno, De Feudis e Giachetti.

pubblicità

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.