Sempre più vicini: in via Alberolongo è arrivata l’antenna di Wind Tre. Il Comune di Trani ne aveva sospeso l’installazione lo scorso febbraio

«Le opere di infrastrutturazione per la realizzazione delle reti di comunicazione elettronica sono assimilate ad ogni effetto alle opere di urbanizzazione primaria previste per legge, pur restando di proprietà dei rispettivi operatori, e ad esse si applica la normativa vigente in materia. Pertanto si dichiara l’avvenuto consolidamento del silenzio-assenso, così come previsto per legge, per la realizzazione dell’impianto di telefonia mobile da effettuarsi in via Alberolongo».

Così il dirigente dell’Area urbanistica, Francesco Gianferrini, nel provvedimento emanato lo scorso 1mo ottobre con cui ha, di fatto, autorizzato il montaggio dell’antenna telefonica prevista a Capirro, e della quale ieri sono iniziate le attività di installazione.

Contro quell’impianto proprio lo stesso dirigente aveva ordinato la sospensione dei lavori, lo scorso 26 febbraio, poiché sarebbe sorta su un terreno su cui è già previsto un piano urbanistico esecutivo che quella antenna non comprende.

L’operatore telefonico in questione, la Wind Tre, aveva proposto ricorso al Tar Puglia contro il provvedimento del Comune ed Tribunale amministrativo regionale, lo scorso 15 maggio, aveva confermato la sospensione dei lavori fino a quando, però, il Comune non avrebbe completato l’istruttoria in relazione al posizionamento della stazione radio base da edificare.

La società ed i proprietari del suolo hanno prodotto tutte le controdeduzioni legate al procedimento sospeso, da cui si evince la compatibilità fra l’antenna da erigere e il piano urbanistico esecutivo da realizzare negli anni a venire.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui