Scuole pubbliche a Trani, il San Paolo torna nel giro: vi saranno allocate sei aule della Baldassarre

Se e quando la scuola dovesse ripartire interamente in presenza (ipotesi al momento poco probabile alla luce della persistente emergenza sanitaria), la media Baldassarre avrà sei classi allocate presso l’immobile delle suore Angeliche, in corso Alcide De Gasperi.

È questo l’esito dell’avviso pubblico esplorativo di indagine di mercato emanato dal Comune di Trani per la ricerca di immobili in locazione da adibire a edifici scolastici, a seguito della necessità di maggiori spazi causa emergenza sanitaria.

La procedura ad evidenza pubblica era nata sulla base di precise segnalazioni da parte di alcuni dirigenti scolastici. In particolare, il dirigente del Secondo circolo didattico Petronelli, Pina Tota, aveva richiesto per la scuola dell’infanzia Collodi tre aule per la didattica ed un refettorio con relativi servizi annessi. Invece il dirigente della scuola secondaria statale di primo grado Ettore Baldassarre, Marco Galiano, aveva richiesto 6 aule per la didattica con relativi servizi annessi.

A seguito dei due avvisi di indagine di mercato proposti dal Comune si sono ritenute idonee all’uso scolastico due strutture.

La prima era quella dell’istituto Figlie del Divino Zelo, in corso Vittorio Emanuele, con 250 metri quadrati di superficie lorda, due vani da utilizzare per le aule per la didattica, uno per la sala docenti, due servizi igienici e tre accessi.

L’altra proposta giungeva dalle suore Angeliche di San Paolo, che hanno messo a disposizione una porzione di immobile con 830 metri quadrati di superficie lorda totale, 6 vani da utilizzare per didattica, un laboratorio, una sala docenti, 4 blocchi di servizi igienici con 10 vasi, due accessi e due scale antincendio.

Il dirigente del secondo circolo ha ritenuto le due proposte non confacenti alle esigenze della propria comunità scolastica poiché troppo distanti fisicamente dal bacino di utenza della scuola Collodi, rifiutando pertanto gli immobili offerti.

Il preside della Baldassarre ha invece comunicato un interesse all’utilizzo dell’immobile dotato di sei aule e, pertanto, la scelta è ricaduta su quello proposto dalle suore Angeliche, prevedendo un canone di locazione complessivo, dal 1mo novembre 2020 al 30 giugno 2021, di 29.652 euro al netto della riduzione da 15 per cento normativamente prevista.

A questa somma vanno aggiunti 10.400 euro per spese di conduzione degli spazi, 13.000 euro per il trasloco di arredi e attrezzature e 500 euro per le spese di registrazione del contratto: complessivamente il quadro economico di spesa ammonterebbe a 53.552 euro.

Tale somma, inevitabilmente, andrà rivista per difetto poiché, come già richiamato, ad oggi pochissimi alunni frequentano le lezioni in presenza.

Di certo, ove mai il trasferimento di queste sei classi dovesse realizzarsi, la scuola media Baldassarre tornerebbe ad avere una sede distaccata dopo 40 anni dalla precedente esperienza, che ne vide alcune classi ubicate al piano terreno dal Liceo Francesco De Sanctis, nell’ala che oggi è utilizzata dalla dirimpettaia scuola media Giustina Rocca.

La congregazione religiosa, a sua volta, tornerebbe subito ad avere un contratto di locazione con il Comune di Trani dopo la recente risoluzione di quello per effetto del quale alcune classi di scuola materna del Primo circolo De Amicis erano ubicate proprio in quel plesso: da quest’anno scolastico, invece, sono state trasferite ad altra sede.