Scuola D’Annunzio, i piccoli celebrano la festa dei nonni

Sono persone uniche, amorevoli ed insostituibili, sono il fil rouge con il nostro passato che ci permette di vivere con maggiore consapevolezza il nostro presente. Sono i nonni, figure importantissime della nostra vita, che ci donano affetto, comprensione ed amore, depositari della storia delle nostre famiglie, custodi della saggezza che traspare dai consigli che dispensano, consigli che si rivelano sempre sinceri ed attuali e che riescono a superare il gap generazionale.

pubblicità

Non è un caso che in onore di queste figure così importanti sia stata istituita una vera e propria ricorrenza civile, la Festa dei Nonni. Introdotta in Italia dalla Legge 159 del 2005, si festeggia il 2 Ottobre, quando la Chiesa celebra gli Angeli Custodi. Ed in occasione della Festa dei nonni , la scuola dell’infanzia “Madre Teresa di Calcutta”, con le Docenti Botta, De Toma, Di Savino, Stefanachi e Tritto, ha organizzato un incontro presso la parrocchia degli Angeli Custodi, un bellissimo e tenero momento tra nonne, nonni e nipotini aperto al territorio.

Sul filo conduttore scelto per il corrente anno scolastico, ovvero il sogno, le Docenti hanno voluto trasmettere un chiaro messaggio: “Una scuola che fa è una scuola che sogna” ed una scuola che sogna deve anche partire da radici solide e profonde che i nonni rappresentano.
Profondo apprezzamento e pieno supporto sono stati espressi dalla Preside del 3^ Circolo “G.D’Annunzio”, Prof.ssa Angela Tannoia, che ha voluto sottolineare l’importanza di un percorso didattico e pedagogico costruito attraverso l’esperienza diretta dei bambini in linea con lo sviluppo integrale delle loro personalità.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.