Rimosso il parcometro in corso Italia, il movimento Articolo 97 ne richiede il ripristino

0
pubblicità

Il movimento civico “Articolo97”, nella persona del suo presidente Giuseppe Curci, proseguendo nella propria attività istituzionale rivolta alla tutela dell’interesse pubblico nonché dei diritti dei cittadini, ha accolto la richiesta di molti clienti di attività commerciali e bancarie, come anche degli utenti dei numerosi studi medici e legali presenti nella zona di corso Italia, in relazione ai disagi causati dalla mancata fruizione del parchimetro rimosso da più di 3 settimane da oggi (mi dicono il 24 maggio 2020).

Non è importante conoscere le cause della suddetta rimozione, probabilmente la posizione dell’apparato per il parcheggio in questione non era idonea poiché, essendo alimentato dall’energia solare, non riusciva a ricaricarsi in maniera adeguata, ma gradiremmo piuttosto, con la dovuta osservanza, conoscere la data certa per l’installazione di un nuovo macchinario e se questa soluzione verrà effettivamente praticata. 

Articolo 97 – Il Presidente – Giuseppe Curci

____ 

(ndr) Come da noi scritto, il parcometro in oggetto è stato asportato da corso Italia (dove, secondo quanto si era appreso dall’azienda, le strisce blu sono quasi sempre occupate da abbonati) e installato sul piazzale del Monastero di Colonna per la fase estiva della sosta a pagamento, dove è tuttora chiuso il chiosco che, fino all’ultima estate, aveva venduto i grattini. Da qui la necessità di una colonnina su quell’area. Dal 1mo ottobre, la stessa tornerà in corso Italia. I parocmetri, nel numero totale di 20, sono a noleggio fino al 31 dicembre 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui