Rapina con taglierino a Barletta, arrestato 27enne di Trani

pubblicità

I Carabinieri della Compagnia di Barletta con l’ausilio di militari della Compagnia d’Intervento Operativo dell’11^ Reggimento Puglia hanno tratto in arresto in flagranza per rapina aggravata un 27enne tranese già noto alle forze dell’ordine per reati specifici.

L’uomo, unitamente ad un complice che è riuscito a dileguarsi, armato di taglierino e con il volto coperto da cappuccio e mascherina, ha fatto irruzione in un supermercato di Barletta in via Venezia.

Dopo aver minacciato la cassiera, ha portato via la somma di denaro di 70 euro. Tuttavia il titolare dell’attività unitamente ad altri due collaboratori interveniva per fermare il soggetto con cui ingaggiava una violenta colluttazione.

L’allarme immediatamente lanciato alla Centrale Operativa del 112 permetteva ai Carabinieri di intervenire velocemente sul posto, bloccarlo ed identificarlo e recuperare il taglierino utilizzato.

La refurtiva veniva interamente recuperata e restituita ai proprietari che riportavano solo lievi abrasioni.

I militari, accertata la responsabilità del giovane, lo hanno tratto in arresto e, come da disposizioni della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, tradotto presso la casa circondariale di Trani. Indagini sono tuttora in corso per l’identificazione del complice.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno rafforzato nelle ultime settimane le misure di controllo del territorio soprattutto nelle ore pomeridiane e serali proprio al fine di una accurata vigilanza sugli esercizi commerciali in funzione antirapina e al rispetto delle prescrizioni imposte dalla normativa vigente sull’emergenza  sanitaria in atto.