Questura Bat: da oggi nelle volanti arriva il defibrillatore semiautomatico

A partire da oggi le volanti della Questura di Barletta Andria Trani saranno dotate di DAE, il defibrillatore semiautomatico pronto ad intervenire in caso di arresto cardiaco improvviso.

pubblicità

Il Questore Roberto Pellicone ha fortemente voluto attuare questa iniziativa per rendere sempre più concreta la filosofia di prossimità che vede la Polizia di Stato vicina al cittadino. Lo spirito che anima il progetto è l’interpretazione del “servizio” reso dall’operatore della Polizia di Stato inteso come aiuto al prossimo e protezione dei soggetti fragili e delle persone in difficoltà.

La sede della Questura, in Andria, che è dotata di tre defibrillatori semiautomatici (DAE), assegnati dalla Direzione Centrale di Sanità della Polizia di Stato ai propri Uffici Sanitari, è diventata da subito un punto di accesso pubblico alla defibrillazione mediante la registrazione di un DAE, collocato nella apposita teca presso il Corpo di Guardia della Questura, al censimento dei defibrillatori della Centrale Operativa 118 di Bari-BAT.

Il simbolo internazionale del DAE, affisso all’ingresso dell’edificio, indica appunto ai cittadini la presenza del prezioso dispositivo, utilizzabile in caso di necessità da chiunque, poliziotto o no, abbia ricevuto il relativo addestramento.

Grazie all’impegno del personale dell’Ufficio Sanitario, il Medico Superiore dott.ssa Carmela Montrone e l’Ispettore Tecnico Infermiere Felicia Franco, entrambe Istruttori BLSD afferenti al CdF Uniter Puglia OdV, nell’arco di pochi mesi 73 operatori della Polizia di Stato, fra cui circa il 70% degli operatori di volante della Questura, coordinati dal Commissario Capo dott. Bruno Napoletano, sono stati addestrati alla rianimazione cardiopolmonare di base ed all’impiego del defibrillatore.

La formazione proseguirà nei prossimi mesi con lo scopo di addestrare al BLSD la quasi totalità del personale, in particolare chi presta servizio su strada. Tale progetto si incardina nell’obiettivo di diffondere la cultura della defibrillazione fra gli operatori di Polizia, che la Sanità della Polizia di Stato sta perseguendo a livello nazionale.

La generosità di alcuni imprenditori di Andria e Trani si è tradotta nella donazione di due nuovi DAE, che, insieme ad un terzo già in dotazione, consentiranno alle volanti della Questura e dei Commissariati di Trani e Barletta di uscire con un defibrillatore a bordo.

La prossima tappa, che si spera di raggiungere a breve, sarà quella di attrezzare con un DAE anche il Commissariato di Canosa per completare la rete di supporto fornita dalla Polizia di Stato ai professionisti dell’emergenza sanitaria della BAT.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.