Prima categoria, il Trani vince contro la Grumese 2-0

Con Carmine Riondino assente per squalifica, la formazione tranese si affida alla coppia difensiva Dell’Oglio-Cafagna. A centrocampo la grinta di Beroshvili, la fantasia di Ragno, entrambi rientranti, e lo spirito di sacrificio di Dinoia, assicurano al Città di Trani un certo equilibrio. Dopo un primo tempo dominato e un secondo più combattuto e divertente, i biancoazzurri trovano la via del gol negli ultimi venti minuti

Pressing aggressivo e molto alto. Il Città di Trani si impone fin dal fischio d’inizio sugli avversari della Grumese. Al minuto 6, Dinoia appoggia di testa per Ragno che, a sua volta, appoggia per Civita in progressione verso l’area avversaria. Il terzino destro tira di prima intenzione ma il portiere avversario, in uscita bassa, gli nega il gol con un intervento incredibile. Quattro minuti dopo un tiro telefonato di Beroshvili mette in difficoltà Gozzi che se lo lascia sfuggire e quasi si fa beffare da Civita e Ragno, intervenuti sull’errore.

Brivido per il Trani, invece, al minuto 20: punizione dai 40 metri per la Grumese. Un difensore in maglia rosso blu appoggia per il numero 8 verso la bandierina sulla fascia sinistra dei tranesi. Il giocatore tenta il cross ma viene intercettato da Dinoia. L’attaccante tranese prova a spazzare ma finisce per servire un attaccante grumese in area che in mezza rovesciata calcia verso la porta difesa da Zingaro: palla a lato dopo il salvataggio di Cafagna. La pressione alta paga e permette alla coppia centrale di difesa, quest’oggi priva di Riondino squalificato, di gestire bene le marcature e non correre rischi inutili. La Grumese prova a prendere fiato e chiude, anche se con qualche affanno, gli spazi e inizia a ricorrere a falli tattici per addormentare la manovra tranese.

Al minuto 38 Ragno batte una punizione sulla destra, appena fuori l’area di rigore. Il cross trova pronto Cafagna che, di testa, batte il portiere della Grumese ma il direttore di gara però annulla per fuorigioco. Appena due minuti dopo arriva la traversa colpita Chimienti della squadra di casa che tira di prima intenzione dopo una smanacciata di Zingaro. A due minuti dalla conclusione della prima frazione di gioco altro grande intervento del portiere della Grumese che compie un altro miracolo su Beroshvili, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La seconda frazione di gioco inizia ancora una volta con la pressione del Trani sulla squadra di casa: Civita, ancora a tu per tu con Gozzi, si vede negare la rete. L’estremo difensore si ripete, ancora una volta su Beroshvili che indirizza verso la porta un assist di Ragno da calcio piazzato. Al minuto 63 anche la Grumese assapora la gioia del gol, poi negata dall’arbitro: la punizione, poi trasformata in gol, andava effettuata di seconda anziché di prima. Domenico Amorese si avvicina al gol con una splendida incursione centrale; sfruttando il suo slancio supera anche il portiere avversario e calcia a porta sicura, ma De Paola ci mette una pezza ed evita il peggio. I ritmi aumentano e le squadre si allungano, il Trani riesce continua a lottare su ogni pallone. Al 76’ è proprio Landriscina a sfruttare gli spazi, infilandosi tra le maglie della difesa avversaria, e batte, nell’uno contro uno, Gozzi.

Non finisce qui: la Grumese tenta il colpo del pareggio ma finisce per sbilanciarsi. Dinoia conquista palla a centro campo e scarica per Francesco Amorese; quest’ultimo gli restituisce la sfera sullo scatto. Il numero 9 tranese entra in area e prova a scartare il portiere ma perde l’attimo giusto. Alle sue spalle arriva Domenico Amorese che chiede, ottiene palla e calcia in porta, segnando la seconda rete. In pieno recupero annullata la terza rete dell’incontro, la seconda per la formazione tranese: il terzino destro della formazione grumese effettua un retropassaggio per Gozzi. Dinoia rapido si impossessa della sfera, scarta il portiere e calcia in porta. La palla supera la linea di porta ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. Discussione alquanto dubbia che però non mette in ombra l’ottima prestazione del Trani, nuovamente vittorioso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui