Prima Categoria, il Trani non riesce più a vincere: altro pareggio per 2-2 contro il Troia

Pareggio in rimonta per la squadra di casa. Il Città di Trani ha affrontato il Gs Troia al Capirro Sport Village, nella gara valida per l’ottava giornata di Prima Categoria, girone A. Dopo un primo tempo, i cui unici squilli sono stati un’occasione del Trani e il gol, nell’extra time, della formazione foggiana, la partita si è scaldata solo dopo l’ora di gioco con i tranesi sotto di due reti e arrivati al pareggio dopo 30 minuti di vero gioco.

Primi 45 minuti di pura noia e totalmente dimenticabili. Degni di nota: al minuto 5 la conclusione di esterno al volo di Dinoia che si stampa sulla traversa, dopo un colpo di reni del portiere del Troia, e la rete del vantaggio dei foggiani al 46’. Una punizione dai 40 metri si trasforma in assist per il 5 in maglia gialloverde che taglia l’intera area tranese e al volo batte Terlizzi, all’esordio stagionale.

La vera partita inizia, come già detto, nel secondo tempo. I giocatori di mister D’Ambrosio entrano in campo con più determinazione: al 3’ Domenico Amorese viene lanciato da una palla lunga di Riondino sulla destra; entrato in area foggiana, aggancia la palla e conclude di poco alto sopra la traversa. Otto minuti dopo Dinoia gira in porta la sfera con un colpo di testa che costringe il portiere avversario al super intervento. Sul ribaltamento di fronte, proprio nel momento di massimo sforzo dei tranesi, il Troia trova la seconda rete con la vecchia conoscenza del calcio biancoazzurro Piscopo.

La rete però non sembra sfiduciare il Trani che al 61’ trova la rete del momentaneo 1-2 con Dinoia che da e riceve palla da Quacquarelli, entra in area e di sinistro batte l’estremo difensore. I biancoazzurri ci credono ma la fretta di pareggiare gioca brutti scherzi: prima Dinoia poi Domenico Amorese sbagliano il tap in vincente ad un passo dalla linea di porta. Grande apporto alla manovra offensiva arriva da Domenico dell’Oglio, avanzato dal mister a centrocampo. Con gli spazi tra i reparti del Troia più ampi, Angelo Quacquarelli sale in cattedra, dopo una partita anonima.

Al 37’ è proprio lui a trovare finalmente il gol del definitivo 2-2. Dell’Oglio conquista palla a centrocampo e la smista a sinistra, con l’aiuto di Alessandro Dell’Oglio. Il numero 10 la riceve, si accentra e con un tiro da fuori area fulmina il portiere. Ormai il Città di Trani è in controllo della partita e il pareggio va stretto. Al minuto 39 Landriscina ci prova con un tiro da posizione centrale, palla ancora alta. Stesso copione per il numero 24 tranese che conclude alto sulla porta. Infine, in pieno recupero, occasione clamorosa per Dinoia: galoppata di Civita sulla sinistra, ignora Quacquarelli e mette in mezzo Dinoia anticipa il portiere di testa sul primo palo ma colpisce il legno. La sfera balla sulla linea ma viene spazzata da un difensore.

Ancora un pareggio per il Città di Trani che, nonostante abbia evitato la sconfitta, continua ad allontanarsi dalla vetta della classifica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui