Posteggi fuori mercato temporanei, arriva il no di FdI: «Inutile a pochi giorni dalla fine dell’estate»

Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, composto da Andrea Ferri ed Emanuele Cozzoli, è intervenuto sull’avviso dei posteggi fuori mercato temporanei.

pubblicità

“L’amministrazione comunale – spiegano – dovrebbe sospendere la procedura di assegnazione temporanea di posteggi sul lungomare e dovrebbe farlo anche celermente! Sembra più una sviolinata elettorale ad un mese dal voto che una seria programmazione di insediamento commerciale. Nella folle corsa di voler chiudere questa vicenda così velocemente, si pubblica un avviso con scadenza 16 agosto (i termini sono stati prorogati al 21 agosto, ndr).

Continua l’opera di demolizione d’immagine di una delle piazze più belle che affacciano sul mare e così l’amministrazione dopo non aver mosso un dito per evitare che una struttura come l’ex Pizzeria da Felice diventasse in estate un edificio fantasma abbandonato a se stesso, dopo aver distrutto la Lampara con un inerzia amministrativa che dura da 4 anni e che potrebbe (lo verificheremo) essere un danno erariale di importantissima rilevanza e dopo aver permesso di trasformare l’area pedonale del piazzale, originariamente destinata al passeggio, ad area mercatale senza un minimo di decoro urbano allestito di tende da campo e teli in plastica, ecco che a fine estate pubblicano quest’altra prodezza.

Il lungomare – dicono Ferri e Cozzoli – ha già diverse attività turistiche ricettive e commerciali che per tutto l’anno sopportano costi di gestione e che dovrebbero essere maggiormente tutelate nel periodo estivo senza che la stessa amministrazione che concede in locazione chioschi e lidi, creii condizioni di duplicazione di proposte commerciali. L’attività di commercio ambulante va tutelato e incentivato, ma programmandolo con tempestività attraverso tavoli tecnici con i rappresentanti della categoria e non con operazione di mordi e fuggi. Reputiamo assolutamente inutile a pochi giorni dalla fine dell’estate procedere in tal senso, invitando l’amministrazione a sospendere in autotutela l’avviso, a riprogrammare gli interventi in oggetto garantendo maggior partecipazione possibile e trovando siti non inflazionati commercialmente e altresì invitando gli organi preposti a ristabilire il decoro che una città come Trani merita” concludono da Fratelli d’Italia.

pubblicità

1 commento

  1. Chi afferma una cosa del genere non è tranese, perchè a Trani fino a dicembre tutte le domeniche soleggiate colonna e il lungomare si riempie di gente soprattutto dei paesi limitrofi, l’estate non è più collegata ad una data ma al suo meteo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.