Polo Museale, oggi il quinto anniversario della sua nascita

Quello appena iniziato è un anno importante per la Fondazione S.e.c.a. e per il Polo Museale Diocesano di Trani. Infatti, il Museo Tranese, il 23 aprile festeggerà il 5° anniversario della sua nascita e nel corso dei prossimi mesi si susseguiranno eventi, mostre e programmi che ne ripercorreranno la storia e le collezioni, coinvolgendo il vasto pubblico all’interno dell’istituzione e non solo.

L’anniversario anche quest’anno sarà caratterizzato dalla chiusura dei portoni  del Polo Museale a causa della pandemia Covid-19. Una struttura ricca di contenuti (Museo della Macchina per Scrivere, Museo Diocesano, Museo Sinagoga di Sant’Anna, Biblioteca Orientalis, Museo Opera Don Uva di Bisceglie e, prossima, la prestigiosa Pinacoteca Diocesana), una rete sempre più viva, ampia e partecipata: numerosi i concerti, centinaia i convegni, migliaia i visitatori (di cui oltre 150 personalità celebri in Italia e all’estero) e, soprattutto, 470 macchine per scrivere, 4.000 reperti archeologici, oltre 12.000 volumi di architettura medio-orientale, una raccolta di capolavori per un museo di eccellenze; un’intera storia in un solo contenitore.

Oggi Il Polo Museale Diocesano è certamente il più importante e visitato museo d’arte della Provincia BAT, un punto di attrazione regionale che custodisce opere che vanno dall’archeologia ai lapidei, capolavori artistici dall’Undicesimo al Ventesimo secolo, la storia -dalla fine dell’800 a tutto il ‘900- dell’evoluzione della scrittura meccanica.

Un museo si riconosce nei suoi fondamenti storici e culturali, nei passaggi importanti che ne hanno costituito l’humus pulsante e fecondo che ha permesso di condensare pensieri divenuti azioni che hanno costruito quell’unità che, tuttora, rappresenta il necessario collante il quale, soprattutto in questo momento difficile, va rafforzato con ulteriori attività che puntino alla crescita culturale, sociale ed umana del territorio.

Tutto questo ha rappresentato, rappresenta e rappresenterà la mission della Fondazione S.e.c.a..Questo anniversario ribadisce, una volta di più, la necessità di rafforzare il percorso avviatosi 5 anni fa, in una prospettiva sempre più inclusiva, che alimenti il senso di appartenenza al nostro Territorio, il rafforzamento della legalità attraverso la cultura e il coinvolgimento dell’intera cittadinanza.

SABATO 24 Aprile alle ore 22,40 andrà in onda sulla rete televisiva BOM CHANNEL, Can.68, dtt nazionale, e -in replica- DOMENICA 25 Aprile alle ore 19,00, un Docu-film dal titolo: “POLO MUSEALE DIOCESANO TRANI, 2016 – 2021: 5 ANNI DA RACCONTARE”. Il Polo Museale Diocesano si sforza di essere un museo globale a servizio dell’Italia, della Puglia e di Trani. Siamo grati a tutti coloro che ci sostengono nel raggiungimento di tale finalità.