Osservatorio barriere architettoniche, Rosanna Nenna nuovo promotore

L’osservatorio comunale per l’abbattimento delle barriere architettoniche (OCABA) ha un nuovo promotore di accessibilità: si tratta di Rosanna Nenna. Impegnata attivamente da sempre nella vita politica cittadina, eletta nel Consiglio comunale di Trani in seno al partito dei “Verdi” a soli 18 anni (la più giovane donna italiana a rivestire questa carica), già assessore al verde pubblico e componente in varie commissioni consiliari e A.S.L, negli ultimi anni è stata fondatrice e presidente del Comitato di quartiere “Pozzopiano”, distinguendosi per una costante attività costruttiva su tutto il territorio cittadino testimoniata dallo storico risultato dell’allargamento della ex-strettoia di “Pozzopiano”.

pubblicità

Temperamento combattivo e battagliero, abituata a non fermarsi davanti a nessun ostacolo o barriera, Rosanna Nenna davanti a questa nuova sfida promette di mettere a disposizione la sua esperienza per promuovere e migliorare l’inclusione delle persone con diverse abilità. “Sono felicissima e orgogliosa della nomina” commenta. “Ringrazio vivamente il sindaco e l’Amministrazione comunale per la stima e la fiducia nei miei confronti. Posso solo dire che ce la metterò tutta al fine di tutelare e difendere i diritti delle persone con disabilità, migliorare l’accessibilità in tutti i luoghi della città ed eliminare le barriere architettoniche, comprese quelle culturali, che sono invisibili e per questo più difficili da rimuovere ma altrettanto dannose. Ringrazio il promotore uscente, Gennaro Palmieri, per tutto il lavoro svolto in questi anni. Tra le tante cose, mi piace ricordare il grande risultato ottenuto, insieme all’Amministrazione comunale, dell’adozione del P.E.B.A. (Piano Eliminazione Barriere Architettoniche). Ripartirò dai progetti già avviati e, soprattutto, mi impegnerò nell’attuazione dello stesso P.E.B.A. che, ricordo, nasce con lo scopo di garantire alle persone con disabilità un elevato grado di accessibilità e visitabilità degli edifici pubblici, nonché di quelli privati di interesse pubblico e degli spazi urbani pubblici dell’ambiente in cui vivono. Per raggiungere gli obiettivi del piano è necessario un grande dispendio di energie positive. Per questo faccio appello a tutti e tutte, associazioni qualificate e singoli cittadini, portatori di interessi e non, a partecipare attivamente alla vita di questo importante organo istituzionale”.

Nelle prossime settimane sarà comunicato un indirizzo mail dedicato per contattare il nuovo promotore.

pubblicità

1 commento

  1. Solo chiacchiere. Trani è piena zeppa di barriere architettoniche in ogni luogo. Le barriere non sono solo gli scivoli dei marciapiedi, perché i disabili non sono solo quei poveretti che girano a bordo di carrozzelle. Le barriere sono soprattutto la mancanza totale dei mezzi pubblici che impediscono ai disabili di muoversi per la città senza dover ricorrere all’ aiuto ed all’ assistenza di qualche volenteroso. E tantissimo altro ancora. La responsabilità maggiore ricade su questi amministratori che in tutti questi lunghi anni di potere hanno pensato e pensano solo al divertimento e alle abbuffate della gente presso pizzerie, ristoranti, trattorie, osterie, bar, ecc . Trani è diventata la città del bivacco per antonomasia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.