Odore acre nella serata di ieri: a bruciare stoppie e tubazioni

Un odore acre di bruciato si è diffuso in quasi tutto il territorio comunale durante la tarda serata e notte di ieri. A determinarlo, una serie di roghi in varie zone dell’agro di Trani, e segnatamente lungo il litorale di ponente, in via Andria ed in via Monte d’Alba.

pubblicità

Hanno preso fuoco prevalentemente le stoppie, ma insieme con quelle anche tubazioni dei sistemi di irrigazione delle coltivazioni, che gli operatori agricoli avevano sostituito con nuove lasciandole ammassate nei terreni.

Il mancato rispetto della scadenza del 15 giugno per arare e bonificare i fondi ha fatto sì che, dunque, si siano determinati questi incendi sparsi, per spegnere i quali sono giunti sul posto i vigili del fuoco.

L’assessore all’ambiente, Pierluigi Colangelo, ha personalmente setacciato le zone, le ha individuate e ha così permesso ai pompieri di intervenire in maniera precisa su luoghi già segnalati.

L’odore acre può essere stato causato, dunque, dalla combustione di plastica e altri rifiuti gettati nei campi, che potrebbero avere sprigionato una comunque minima quantità di sostanze nocive spinte dal vento verso il territorio comunale.

pubblicità

1 commento

  1. Buonasera, secondo voi questi incendi e puzze prettamente serali sono solo causati dalle stoppie?? Queste puzze si sentono tutte le sere quando cala il sole e non credo che di sera ci possano essere tutti questi incendi spontanei, la verità è che servirebbero maggiori controlli per evitare che qualcuno appicchi volutamente questi incendi e che bruci qualcosa che non dovrebbe. Risiediamo in via duchessa d’andria ed abbiamo una neonata e non è più possibile addormentarsi con la finestra aperta.. TUTTE LE SERE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.