Nuove attività formative organizzate dall’associazione Contestolab di Trani, Bisceglie e Ruvo di Puglia

L’associazione ConTeStoLab di Trani Bisceglie e Ruvo di Puglia che raccoglie più di 80 famiglie con ragazzi autistici organizza una serie di attività formative rivolte a professionisti del settore, associazioni, commercianti e amministratori pubblici.

pubblicità

L’intento è di fare conoscere, gestire e includere l’autismo.

Si parte da Ruvo di Puglia con le attività formative del protocollo “Ruvo città amica dell’autismo” nato su impulso dell’associazione conTestolab  e della consigliera Emanuela Caifasso ed accolte dal Sindaco Pasquale Chieco, dal Consiglio comunale e da tutta la Giunta comunale. Diversi gli appuntamenti in programma nell’aula Carrante del primo circolo didattico G. Bovio di Ruvo di Puglia.

Il 20 settembre alle ore 16,30 sarà protagonista del primo corso informativo proprio la Comunicazione Aumentativa rivolta ai professionisti che lavorano con i bambini. Relatore il dottor Mario Damiani, neurologo e dirigente medico del centro di riabilitazione “quarto di Palo”.

Il 27 settembre e l’11 ottobre l’analisi dei relatori verterà su La CAA e lo spettro autistico.

Non mancheranno i momenti di formazione dedicati alle associazioni, attività commerciali e pubblica amministrazione.

Sempre nella scuola Bovio, parallelamente si svolgeranno i seguenti momenti formativi, a cura del dirigente medico della Neuropsichiatria di Ruvo di Puglia dottor Tommaso Tota:

– giovedì              28 settembre categoria attività produttive dalle 15,30 alle 19,00

– giovedì              5 ottobre associazioni, Parrocchie e dipendenti della pubblica amministrazione dalle 15,30 alle 19,00

– mercoledì 11 ottobre insegnanti dalle 15,30 alle o 19,00.

Spazio anche al divertimento dedicato a tutta la cittadinanza

Il 24 settembre presso parco belvedere ci sarà una grande festa con la distribuzione da parte dei ragazzi dell’associazione ConTeStoLab di materiale informativo.

“Si parte da Ruvo di Puglia per poi proseguire con tante iniziative anche nelle città di Bisceglie e Trani. Noi dell’associazione non ci fermiamo, dichiara la presidente Raffaella Caifasso.

Riteniamo indispensabile la formazione degli addetti ai lavori e di chi quotidianamente è a contatto con persone autistiche.

Specie se sono tenuti da medici professionisti.

Una full immersion dedicata all’informazione e alla formazione che vorrei che tutti prendessero in considerazione, perché solo così è possibile rendere più accessibili a tutti il mondo”.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.