Trani, non c’è zona rossa che tenga: la baby gang sfasciavetri colpisce ancora

A dispetto delle forti limitazioni sulla circolazione delle persone dalle 22 alle 5, con particolare riferimento allo stanziamento in strade e piazze solitamente molto frequentate, l’altra sera in piazza Indipendenza ignoti hanno terminato la distruzione di una cabina telefonica che era stata già danneggiata nelle settimane precedenti, forse dalla stessa banda di teppisti. Ieri mattina sono stati gli operatori di Amiu a rimuovere dalla pavimentazione i frammenti di vetro rimasti per terra.

L’episodio fa seguito ad altri danneggiamenti che avevano riguardato ben tre pensiline per l’attesa del bus in altrettante zone della città. I sospetti ricadono tutti su una banda di ragazzini che, finora, hanno girato indisturbati durante le ore serali molestando anche le persone con schiamazzi, insulti e calci su portoni, porte di ingresso dei sottani e persino automobili. Ad oggi non si ha notizia di provvedimenti nei loro confronti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui