Morte di Antonia Abbatangelo, la Procura di Trani indaga 18 persone per «cooperazione in omicidio colposo»

pubblicità

Il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani, Giovanni Lucio Vaira, ha iscritto nel registro degli indagati 18 persone con riferimento alla morte di Antonio Abbatangelo, la 41enne tranese deceduta nei giorni scorsi all’ospedale di Barletta per insufficienza respiratoria intrecciata con una grave obesità e la positività al covid.

L’inchiesta è un atto dovuto per comprendere le cause di quella che viene ipotizzata come cooperazione in omicidio colposo. Partendo dall’autopsia della salma della paziente, ordinata dal magistrato, si cercherà di risalire alle prestazioni rilasciate su di lei da tutti gli operatori sanitari per i quali si sta procedendo.

Come è noto, anche la Asl Bt ha aperto un’indagine interna per verificare eventuali responsabilità nel caso della morte della sfortunata cittadina tranese.