Migranti italiani in Sud America, Cornacchia alle celebrazioni in Brasile

“La consigliera Irene Cornacchia, capogruppo del PD di Trani, è appena rientrata dal suo viaggio in Brasile su invito dal deputato brasiliano Paolo Fiorillo, coordinatore del gruppo parlamentare Italia-San Paolo presso l’Assemblea legislativa dello Stato di San Paolo”, esordisce il Segretario del Circolo PD di Trani, Antonio Giannetti.
“In occasione del 150° Anniversario dell’Immigrazione Italiana in Brasile” continua il Segretario Dem “la consigliera Cornacchia ha partecipato al confronto parlamentare per la valorizzazione Italo-Brasiliana insieme ad una delegazione del Parlamento italiano formata dai deputati:

pubblicità
  • Fabio Porta (PD), presidente del Gruppo di Amicizia Italia-Brasile,
  • Salvatore Caiata (FdI)
  • Franco Tirelli (Noi moderati – MAIE)”
    “È stata un’esperienza singolare e indimenticabile della mia vita” continua personalmente Irene Cornacchia “perché era la prima volta che andavo in Brasile e ci andavo non per vacanza ma per rappresentare la mia Puglia e la mia città, Trani. Ho avuto l’onore di partecipare ad una serie di eventi ed iniziative organizzate dai Consolati italiani a San Paolo e Porto Alegre. A tal proposito ringrazio particolarmente l’On.le Fabio Porta che me ne ha dato l’opportunità”.
    “Nel suo intervento in Parlamento” riprende Giannetti “di fronte all’Assemblea legislativa dello Stato di San Paolo, la consigliera Cornacchia ha ricordato il fenomeno migratorio del secolo scorso di tanti concittadini pugliesi verso il Sud America, soprattutto verso Brasile e Argentina, i quali sapevano in cuor loro che non sarebbero mai più tornati”
    “Partirono uomini e ragazzi appartenenti a classi sociali disagiate ma con una forte dignità, in cerca di riscatto e di nuove opportunità per il loro futuro e quello dei loro discendenti”continua la consigliera PD “Nei loro occhi il senso di perdita, di lacerazione, di abbandono, di rassegnazione. Sentimenti scritti nelle rughe profonde dei volti, nella curva affaticata delle spalle, nello sguardo senza luce di chi, se anche abbia trovato una terra migliore per vivere, non riesce a superare il senso di lontananza, di sradicamento dalle proprie radici. Segni questi confermati dalle foto esposte nella Mostra dedicata al 150° Anniversario presso il Museo dell’Immigrazione di San Paolo. La nostalgia, il dolore del ritorno sognato e spesso mai realizzato è il sentimento dominante in questa gente. È una nostalgia dove la lingua materna è musica per il cuore, come una carezza per l’anima”.
    “A fronte di tale bisogno, la consigliera Cornacchia ha sottolineato come oggi la Puglia, e in particolare la nostra Trani, si sta prodigando per cambiare paradigma e sanare queste ferite” conclude Giannetti “Come? Convertendo i vecchi “flussi migratori verso il Sud America” in “flussi turistici verso la Puglia”, da viaggi della speranza di sola andata a viaggi di ritorno per il piacere di riscoprire le proprie radici.
    Si presenta così una grande opportunità’ per rilanciare i rapporti tra i due grandi Paesi.
    L’Amministrazione di Trani offre alle associazioni brasiliane e agli imprenditori privati brasiliani che lo desiderano, la possibilità di partecipare e far conoscere i propri prodotti e servizi negli eventi della nostra città mettendo loro a disposizione postazioni dedicate”.
    Questa iniziativa è stata molto apprezzata dalle autorità brasiliane ed ha ricevuto anche l’avvallo della direttrice generale dell’Italia Trade Agency (ex ICE) dott.ssa Maria Maddalena del Grosso, dal Console Generale di San Paolo dott. Domenico Fornaro e dal Console Generale di Rio Grande del Sud avv. Valerio Caruso.
    “Il momento più emozionante” ha concluso la consigliera Irene Cornacchia “è stato quando ho conosciuto il Presidente dell’Assemblea legislativa dello Stato di San Paolo ANDRE’ LUIS do PRADO, che mi ha fatto visitare tutto il Parlamento. A lui ho consegnato personalmente il “Libro Rosso dell’Università di Trani” come dono simbolico della nostra città.”
pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.