Mercato in piazza Madre Teresa di Calcutta, i residenti sottoscrivono una petizione per spostarlo. Loconte: «Cercare una zona più idonea»

0
pubblicità
Alcuni cittadini residenti in piazza Maria Teresa di Calcutta hanno sottoscritto una petizione, il cui primo fimatario è Antonietta Anastasia, per lo spostamento del mercato alimentare. Di seguito la nota di Giovanni Loconte, consigliere comunale Italia in Comune.
 
***
 
I sottoscritti cittadini per lo scopo costituiti in comitato libero e spontaneo chiedono all’amministrazione del Comune di Trani di voler provvedere allo spostamento del mercato alimentare giornaliero, attualmente svolto in Piazza Madre Teresa di Calcutta, presso altro luogo più idoneo. Tale richiesta sottende diverse motivazioni, oltre alla necessità da parte degli scriventi di veder riconosciuti il proprio diritto a vivere la propria quotidianità serenamente e dignitosamente.
 
Il mercato alimentare, purtroppo, è causa ogni giorno di insopportabile trambusto a causa delle urla dei venditori ambulanti, nonché di difficoltà nella circolazione a causa del parcheggio selvaggio degli utenti che reca serie difficoltà nel deflusso e nell’afflusso delle auto in zona, con buona pace dei residenti che spesso ci mettono una vita per poter uscire o rientrare nelle proprie abitazioni.
 
Come se non bastasse, purtroppo, si verifica quotidianamente l’insorgenza di episodi di inciviltà da parte dei venditori ambulanti che lasciano sporcizia di ogni genere nei pressi delle loro postazioni causando, soprattutto in estate, un olezzo nauseabondo.
 
Oltre a tutto quanto premesso c’è da sottolineare che gli ambulanti, grazie ai minori costi che sopportano, spesso mettono in atto, pur senza magari volerlo, una sorta di concorrenza sleale nei confronti degli esercenti dei negozi alimentari della zona, già provati dalla crisi e dai maggiori costi che devono sopportare per il rispetto delle misure di sicurezza anti-covid.
 
Tutto ciò premesso invitiamo l’amministrazione a voler provvedere allo spostamento del su citato mercato giornaliero in una zona diversa, più idonea ad accoglierlo senza creare disagi ai residenti, né penalizzazione per le attività commerciali alimentari.
Certi di un riscontro favorevole, porgiamo distinti saluti. 
 
 
Giovanni Loconte, consigliere comunale Italia in Comune

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui