«Memorial», conto alla rovescia

Un’altra edizione da ricordare ed un’altra occasione per vedere da vicino i fondisti più forti del momento dal vivo in occasione del "22° Memorial Tommaso Assi". Anche per quest’anno nessuno mancherà all’appuntamento sul circuito cittadino che partirà dalla consueta Piazza della Repubblica in un percorso da ripetersi 16 volte. Confermato anche per questa edizione il "Gran premio della Solidarietà", gara a squadre istituita l’anno scorso, che prevede tre atleti (uno di essi testa di serie) formare sei squadre poi collegate ad altrettante associazioni di volontariato. Alla squadra vincitrice il Gran Premio della Solidarietà verrà assegnata, inoltre, la 7a Coppa Leonardo Ferrante. Le associazioni confermate rispetto alla passata stagione sono: Associazione di Promozione Sociale e Solidarietà, Oer, Unitalsi, Oasi 2; la Fidas e l’Associazione "Il Pineto" sono invece le new entry. Queste ultime due prendono il posto delle prime due classificate della scorsa edizione, Ant e Gruppo Vincenziano, giusto per dare la possibilità a tutti i sodalizi di avere l’opportunità di aggiudicarsi il premio in palio. La formazione delle squadre con i vari abbinamenti, verrà effettuata poco prima che la gara abbia svolgimento. La manifestazione in ricordo del compianto Tommaso Assi verrà preceduta da un’esibizione dei giovani schermitori dell’As "G. Rocca" agli ordini dei responsabili sportivi Pino Filannino e Ramona Gadaleta, giusto per rinverdire i fasti di una disciplina che in passato ha dato lustro alla nostra città, annoverando tra i propri seguaci la famiglia tranese dei Ragno, che regalò all’Italia parecchie medaglie olimpiche.
Entrando strettamente nel particolare dello starting list, scopo del comitato organizzatore è quello di far giungere nella nostra città uno degli atleti che parteciperà alla maratona olimpica che si disputerà ad Atene alcuni giorni dopo il memorial. Uno tra Caimmi, Di Cecco o Pertile, potrebbe dunque sfilare per le strade di Trani per prepararsi al prestigioso appuntamento olimpico. Stesso discorso per l’atleta delle Fiamme Gialle Michele Gamba, campione italiano sui 5.000 l’anno scorso secondo nella mezza maratona di Praga, che cercherà a giorni di ottenere il tempo idoneo per approdare ad Atene e di conseguenza venirsi a preparare sul circuito del memorial. Accanto a loro è nutrita la batteria di italiani facente capo a Giacomo Leone, vincitore della maratona di New York di qualche anno fa, i carabinieri Gianni Crepaldi, Matteo Palumbo, Maurizio Leone, Alberico Di Cecco e Dennis Curzi, con quest’ultimo che ha Trani ha sempre trovato terreno alquanto fertile terminando sesto nel 2002 e terzo lo scorso anno. Quasi certa anche la partecipazione del finanziere Gabriele De Nard, terzo quest’anno agli assoluti di cross.
Ma, come ogni anno, il pericolo maggiore per gli alfieri azzurri verrà dai consueti atleti degli altipiani come keniani, che da un lustro vincono sistematicamente, tanzaniani, eritrei, marocchini ecc. Scopo di tutti, in definitiva, è succedere all’albo d’oro al keniota Robert Sigei, che è stato l’ultimo vincitore della classica corsa su strada che da ben ventidue anni consecutivi si corre per le vie della nostra città. Tutti pronti dunque, con inizio programmato per le ore 20 dell’8 agosto con partenza da Piazza della Repubblica. Anche stavolta ci sarà da divertirsi! Pasquale Tritta

pubblicità
pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.