Lima (Fdi): «A Trani spuntano antenne, ma lo sapeva solo Radio Bombo»

Nel silenzio generale, in primis da parte dell’assessore all’ambiente, passando per consiglieri ambientalisti e associazioni ambientaliste, ecco approdare sull’albo pretorio il nuovo piano di installazione della antenne.

pubblicità

È possibile che a darne notizia è solo qualche attenta testata giornalistica (Radio Bombo)? È possibile che si debba apprendere dalla stampa argomenti sensibili e altamente impattanti per il territorio? È possibile che neanche i consiglieri comunali ne sappiano nulla? È possibile che l’ambiente in questa città sia solo uno strumento di campagna elettorale e mai un tema da affrontare con preparazione e costanza? È possibile che neanche le associazioni ambientaliste presenti in città non chiedano approfondimenti sul tema?

L’ultima volta che mi occupai dell’argomento in Quarta commissione consiliare (all’epoca stavano installando i tralicci) chiesi all’assessore all’ambiente di portarci tutte le relazioni e opportuni pareri al fine di approfondire. Mi auguro si faccia la stessa cosa anche oggi.

Il nuovo Piano annuale di installazione degli impianti di antenne (con la “scusa” del 5g) prevede 3 impianti completamente nuovi che saranno installati nei seguenti luoghi: 1. via Sant’Annibale Maria di Francia; 2. periferia sud di Trani, denominato «Trani sud 2»; 3. via BebioQuesti impianti si aggiungeranno a quelli già esistenti, presenti nei seguenti siti: 1. Palazzo di città; 2. zona cattedrale; 3. contrada San Crispino; 4. piazza Libertà; 5. Trani nord; 6. zona industriale, nei pressi della rete ferroviaria; 7. quartiere Sant’Angelo, 8. Trani sud; 9. Masseria Ciardi; 10. Trani marmi; 11. tratto fra Trani e Bisceglie lungo la sede ferroviaria; 12. via Malcangi.

pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.