Lavinia Group domani a Crotone per conquistare la prima vittoria stagionale

C’è voglia di riscatto in casa Lavinia Group Volley Trani, dopo le due sconfitte consecutive in campionato. Domenica 7 febbraio, alle ore 17:30, le biancazzurre saranno ospiti della Pallavolo Crotone, tra le mura del PalaKrò della città calabrese. Così come le tranesi, anche le ragazze allenate da mister Asteriti non hanno ottenuto, ad ora, alcuna vittoria in campionato: nell’ultima giornata disputata, le crotonesi hanno rimediato una sconfitta contro Narconon Melendugno, per 3-0.

Stesso risultato è stato subìto dalle biancazzurre nell’ultimo turno di campionato, contro Primadonna Bari: nonostante una buona prestazione, la Lavinia Group Volley Trani ha mancato contro le baresi i primi tre punti stagionali. Malgrado il risultato, così l’allenatore delle biancazzurre, Mauro Mazzola, ha commentato la gara disputata: «Abbiamo fatto una buona prestazione: pian piano stiamo crescendo a livello di squadra. Abbiamo giocato contro un roster amalgamato, al contrario del nostro, praticamente nuovo», il suo commento. «Stiamo migliorando, realizzando buone situazioni di gioco. Le ragazze stanno crescendo fisicamente, grazie al lavoro egregio del preparatore atletico Samuele Borgia».

A Crotone «Cercheremo di fare il meglio. È una trasferta lunga, a cui non siamo molto abituati» le parole dell’allenatore, che ha poi concluso: «Cercheremo di fare il nostro, portando a casa, oltre che qualche soddisfazione, qualche punto». Sulla stessa scia il commento della laterale Sara Binetti: «Domenica ci aspetta la prima trasferta lunga. Vedremo il risultato di questa settimana di lavoro, speriamo in una buona gara», le sue parole. Moderatamente positivo il commento della giocatrice, quest’anno capitano della squadra, sulla fase iniziale della stagione: «Questa prima parentesi di stagione è stata un pò dura. Abbiamo ripreso la forma, adesso dobbiamo compattarci in campo», le sue parole. «Siamo molto unite, ci manca maggiore coesione in campo. Ma ci stiamo lavorando molto», ha poi concluso.