Lavinia Group: confermato tutto lo staff tecnico, mister Mauro Mazzola sarà coadiuvato da Vito Piccigallo

pubblicità

Approvata l’iscrizione al campionato nazionale di serie B2, la Lavinia Group Volley Trani conferma in blocco lo staff tecnico in vista della prossima stagione. A guidare la squadra biancazzurra sarà ancora una volta mister Mauro Mazzola, coadiuvato dall’assistant coach Vito Piccigallo. Samuele Borgia ricoprirà il ruolo di preparatore atletico.

«La realtà della Lavinia Group Volley Trani ci permette di lavorare al meglio: per me è stato semplice scegliere di continuare questo percorso di crescita», ha commentato l’head coach Mazzola. «I presupposti per fare una buona stagione ci sono tutti. Veniamo da un’annata particolare: dovremo ricominciare da zero. Siamo proiettati verso il futuro: per noi dello staff sarà un onore continuare a guidare questa squadra» ha aggiunto.

Dello stesso parere Vito Piccigallo: «Ho scelto di continuare il mio percorso sportivo con l’Adriatica poiché coincidono intenti e modi di attuarli. Rimane la gran voglia di continuare qualcosa che abbiamo già iniziato, raccogliendo ancora soddisfazioni sia sul campo che fuori», il suo commento. «Le aspettative saranno le stesse che ci hanno sempre contraddistinto: fare bene sia dalla panchina che dal campo. Continueremo a dare e pretendere il massimo. La situazione legata al Coronavirus ha tracciato una linea che sarà
invalicabile: niente sarà come prima, ma noi ci impegneremo, in qualsiasi caso, a dare il massimo in questo campionato».

Non mancherà il fondamentale apporto di Samuele Borgia: «Sono felice di far parte di questa società anche per il prossimo anno. Cercherò di fare tesoro dell’esperienza acquisita l’anno scorso e di dare il massimo anche questa stagione», le sue parole. «Sono
convinto che faremo un ottimo campionato: io ce la metterò tutta per far sì che ciò accada», ha poi concluso.

La squadra tranese si riavvallerà, così, dello staff tecnico che le ha permesso, nella stagione 2018/2019, di conquistare il campionato di serie C femminile, centrando così la qualificazione in serie B2. Seppur conclusasi in anticipo a causa dell’emergenza Coronavirus, la prima esperienza biancazzurra nel quarto campionato nazionale, avutasi nella scorsa annata sportiva, si è conclusa con un sesto posto in classifica.