La Polizia locale di Trani avrà tre nuove moto, una delle quali da utilizzare in borghese: spesa, 37mila euro

“È necessario dotare il Corpo di polizia municipale di motocicli da destinare per il servizio di polizia stradale, così da garantire sempre un immediato intervento in ogni parte del territorio comunale da parte degli operatori addetti al controllo, viabilità e traffico, oltre che migliorare l’immagine della Polizia municipale e assicurare l’ordinario svolgimento dei servizi istituzionali di sicurezza e ordine pubblico”.

Questa la premessa sulla base della quale il dirigente e comandante della Polizia locale, Leonardo Cuocci Martorano, ha determinato l’acquisto di tre motocicli – del tipo Honda Nc750dct – presso la ditta Mannarini, di Bari, per un importo di 37.000 euro Iva esclusa, comprensivi di immatricolazione e consegna a domicilio.

Di questi, due avranno targa della Polizia locale e saranno dotati di allestimento speciale per i veicoli in uso al corpo, mentre uno avrà targa normale con segnalatore acustico a sirena e lampeggiatore a led anteriore e posteriore, per essere guidato da un agente in borghese.

Infatti, “risulta pienamente legittimo svolgere servizi di polizia stradale in borghese – si legge nel provvedimento – finalizzati a garantire il rispetto del Codice della strada ed in particolare a reprimere violazioni di norme di comportamento quali l’uso del telefono cellulare alla guida, la guida contromano, la guida senza cintura ed altre norme finalizzate a garantire la sicurezza degli utenti deboli della strada”.

La scelta di quel particolare veicolo, invece, è legata al fatto che “si caratterizza per ottime prestazioni e ridotte emissioni nel miglior rispetto per l’ambiente – scrive il comandante -, e che per le sue doti di robustezza, praticità, ridotta manutenzione e facilità di utilizzo rappresenta il mezzo ideale per i servizi istituzionali, quindi consono alle esigenze operative di questo Comando di Pm”.

Il fornitore è stato a sua volta individuato a seguito di procedura fra i concessionari Honda presenti sul Mercato elettronico delle pubbliche amministrazioni. La somma per l’acquisto è presente nel capitolo costituito dal fondi derivanti dai proventi delle sanzioni per violazione del Codice della strada.

(nella foto, una moto dello stesso modello in dotazione alla Polizia locale di Bari)